INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

sabato 23 ottobre 2010

la Democrazia Rappresentativa italiana - un'autentica TRUFFA

In un sistema unicamente rappresentativo, come è stato strutturato quello italiano dai nostri politici, dove si va avanti a colpi di maggioranza parlamentare, è sufficiente che:


gli eletti si mettono d'accordo su chi deve fare la parte del cattivo e chi la parte del buono e quando alternarsi a governare ed il gioco è fatto.
Il cattivo farà le proposte di legge peggiori e volte a tutelare o agevolare gli interessi di pochi, anziché della popolazione ed il "buono" sarà in minoranza per non poterle contrastare ed evitare che tali proposte diventino legge.


Quando governerà il buono le leggi fatte dal cattivo resteranno comunque (e lo abbiamo potuto sperimentare ormai più volte).
Non è ora di svegliarsi?


Molti saranno perplessi nel credere ad una simile veduta ma fino a prova contraria, o meglio, fino a dimostrazione contraria, sembra che quanto io supponga possa essere più credibile di quanto le apparenti forze politiche di "opposizione vogliano far credere".


Il metodo elettorale per la scelta dei rappresentanti eletti, tanto per citare un esempio, è andato nel corso del tempo a peggiorare tanto che allo stato attuale (legge 270/05, cosiddetta Porcellum) i cittadini elettori NON possono fare altro che segnare una X sulla scheda elettorale corrispondente ad una Coalizione di partiti o ad un Partito politico, quando la Costituzione italiana agli articoli 56 e 58 lascia CHIARAMENTE intendere che i cittadini possono eleggere DIRETTAMENTE i propri rappresentanti, indicando il nome ed il cognome del candidato alla Camera ed al Senato.


Questa legge poteva essere stata modificata dall'attuale "opposizione" quando ha avuto la maggioranza parlamentare ed ha governato dalla sua entrata in vigore (2005) ma non lo ha fatto :-)


In sostanza TUTTA la classe politica vorrebbe far credere alla gente che la politica è fatta di buoni e di cattivi partiti perché se la gente si convince di questo i partiti possono continuare a scegliere, a piacere, chi andrà a rappresentare il popolo in Parlamento secondo criteri MAI definiti che dimostrino capacità, onestà e democraticità dei candidati. Infatti abbiamo un parlamento con circa 80 persone di cui alcune indagate, alcune condannate in primo e secondo grado do giudizio ed alcune anche in via definitiva.
Per cercare di ovviare a tale piaga italica fu presentato un disegno di legge di iniziativa popolare "Parlamento pulito" nel 2007, ovvero quando governava l'attuale opposizione, ma tale disegno di legge di soli 5 articoli e di una semplicità estrema non è ancora nemmeno stato discusso dalla Commissione parlamentare a cui assegnato.


Se prima i cittadini erano COSTRETTI a scegliere SOLO dei candidati scelti e presentati dai partiti ora sono COSTRETTI  a scegliere SOLO dei partiti... ma la colpa di tutto questo non è di una sola persona o di un solo partito... e non ci vuole un cervello da genio per comprendere certe cose.


Le propagande politiche dei soliti furbi (i furbi esistono fino a che esistono i fessi) che vogliono rincoglionire la gente con le loro buffonate di piazza  e che propinano al popolo bue in ogni occasione, campagne referendarie comprese, sembrano sortire sempre i risultati da loro sperati ma questo non è altro che il risultato dell'eterna credulità della gente, della mancanza di voglia di capire documentandosi almeno su quelli che sono i principi esposti nella Costituzione italiana, ed anche dell'opportunismo di molti che hanno interessi diretti o indiretti legati alla politica e/o a chi fa politica in Italia, pensando solo al proprio orticello anziché alla crescita ed allo sviluppo dell'intera nazione e società.


Per fortuna che molti cittadini si stanno svegliando e stanno vedendo nella Democrazia Diretta l'unica speranza per togliere alla popolazione il giogo dei partiti inciuciari di destra, di centro e di sinistra che da 63 anni ad oggi non hanno fatto altro che danni all'ambiente, alla psiche della popolazione, alle tasche della popolazione pensando solo ed esclusivamente alle loro tasche.


Un quadro della situazione attuale riguardo alle iniziative di legge popolari ed ai referendum popolari, quindi alla Democrazia Diretta, è descritto nel capitolo 2 del libro intitolato "Vivere meglio con più Democrazia", un libro guida scritto a più mani da esperti di Democrazia Diretta, (il sottoscritto è uno degli autori che ha scritto il capitolo suggerito), e scaricabile da alcuni siti in formato .pdf, GRATUITAMENTE, fra i quali:




Consiglio VIVAMENTE a tutti gli ONESTI cittadini indignati dalla politica italiana di leggerlo, le chiacchiere e le propagande dei politici ormai le conoscono anche i bambini e qualcosa di innovativo e PREVISTO dalla nostra legge fondamentale (la Costituzione italiana) non potrà far altro che bene.

23 ottobre 2010 (ultima modifica 27 maggio 2011)

Bruno Aprile - Locate varesino (CO) - tel. 3472954867 - CCDD Comitato Cittadino Democrazia Diretta - http://comitatocittadinodemocraziadiretta.blogspot.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione