INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

mercoledì 10 agosto 2011

Vuoi fare politica ? Candidati ed entra in Consiglio comunale (provinciale - regionale - parlamento)

Questa è una battuta di un sindaco che un amico mi ha riferito dopo averla udita dallo stesso in risposta ad una osservazione riguardante la Democrazia Diretta.
Questo genere di imbecilli purtroppo prolifera in Italia ma ormai non mi stupiscono più certe battute di circostanza anche se di una idiozia estrema.


A questo sindaco (ma più che a lui - agli italiani) vorrei far notare che:


TRALASCIANDO  QUANTO  RECITA  LA  NOSTRA  COSTITUZIONE  IN  MERITO  A  CHI  E  COME  IN  UNA  DEMOCRAZIA  (VERA)  FA'  POLITICA...




  1. Per fare politica come dice il fessacchiotto (ma chi cazzo lo ha eletto quell'individuo?) occorrono un sacco di soldi. In Italia ormai si paga anche per pisciare (e non è una battuta perché in alcune stazioni ferroviarie se non paghi per usare le tolilettes ti pisci o ti caghi addosso) figuriamoci per fare concorrenza ai furboni che costituiscono la CASTA italica.
  2. Occorre iscriversi ad un partito e vedere se QUEL  PARTITO  accetta che tu ti candidi,  e se ti dovesse scegliere il partito non pensare che tu possa fare la politica spontanea che ti eri prefissata (te la possono lasciar fare in piccola dose per mantenere la simpatia dei potenziali elettori - NON nei TUOI confronti ma nei confronti del PARTITO che ti ha scelto/proposto la candidatura).  Gli italiani sono COSTRETTI  a votare un partito che ha già deciso chi si dovrà sedere sulla poltrona, e cosa poi dovrà dire e fare una volta seduto sulla poltrona. Ti lasciano fare pubblicità insomma... ma non credere di poter poi realizzare le tue nobili idee e proposte.
  3. Se ti sceglie un partito, o un partito ti accetta e ti fa candidare, NON credere di poter cambiare le regole del PARTITO e della CASTA perché o sei scemo o sei un furbo.
  4. L'unica cosa certa, per te, è che quando sarai seduto in poltrona ed ubbidirai al partito (altrimenti ti daranno due calci nel culo e dopo quella legislatura ti scordi la poltrona - e durante la quale non avrai concluso comunque nulla DA SOLO) ci saranno per te i compensi che la classe politica italica determina e che è invidiata in tutto il mondo per tale caratteristica.
In definitiva senza qualcuno che ti FINANZIA la campagna elettorale e non ti da un SIMBOLO tu oltre a non candidarti MAI non potrai combinare un bel cazzo (li dentro).


Vuoi invece, da solo o con altri amici, fondare un nuovo (tuo/vostro) partito ?. Tanti auguri !

Ma tralasciamo anche questo aspetto per evidenziare invece il punto più importante che non riguarda solo la Democrazia ma anche il buon senso:

CHI  PENSA  CHE  PER  FAR  VALERE  UNA  BUONA  IDEA  O  UNA  PROPOSTA  COMPETENTE  OCCORRA  FARSI  ELEGGERE  PER  POTERLA  ESPORRE/PROPORRE   (QUINDI  AVERE  UN  SACCO  DI  SOLDI  DA  IMPIEGARE  IN  POLITICA)  DEVE  ESSERE  COMPLETAMENTE  FUSO  NEL  CERVELLO,  OLTRE  A  NON  AVER  CAPITO  COME  FUNZIONA  UNA  DEMOCRAZIA (vera !).

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione