INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

domenica 27 novembre 2011

Le Tasse

Le Tasse costituiscono un modo per assicurare le "entrate" dello Stato.
Tali entrate dovrebbero garantire i servizi pubblici indispensabili allo sviluppo di una popolazione e quindi dell'intera nazione.

Oltre alle Tasse lo Stato può incamerare entrate attraverso le Esportazioni (di beni e servizi) ... ma ad uno Stato che non esporta nulla (o molto poco), poiché poco produttivonon resta altro da fare che incrementare le entrate con la Tassazione.
Se con la tassazione le entrate non sono sufficienti a garantire ai cittadini i servizi di prima necessità, non resta altro che l'indebitamento (chiedere soldi alle banche).
Il problema è che le tasse in Italia aumentano sempre ma i servizi sono sempre più scarsi o "tagliati" e quindi è più che spontaneo domandarsi che fine fanno i soldi che dovrebbero garantire i servizi alla popolazione.

Bisogna considerare che in Italia abbiamo delle classi politica e dirigente - all'interno delle istituzioni dello Stato ed enti pubblici e parastatali - che indipendentemente dalla situazione economica e produttiva del paese continuano ad aumentarsi compensi, privilegi e sprechi come in nessun'altra nazione al mondo.
Se la matematica non è quindi un'opinione è facile comprendere a cosa sono serviti i debiti fatti dalla classe politica e a cosa servono le tasse.
  •  Mantenimento degli elevatissimi compensi, privilegi e sprechi delle classi dirigenti e politiche.
  • Pagamento degli INTERESSI del debito fatto dallo Stato (cosiddetto pubblico).
Cosa esporta comunque l'Italia ? ... ARMI ! (poi vogliamo fare i pacifisti ...)

Ad ogni modo se un cittadino chiede soldi alla banca e poi non restituisce tanto il capitale quanto gli interessi sapete cosa succede ? In sede di giudizio qualcuno gli dirà: "Non doveva fare debiti senza la certezza di poterli onorare", oppure "non doveva spendere più denaro di quanto ne guadagnava".

Pensate che per lo Stato non vale la stessa regola ?

A livello individuale invece è vero che "pagare le tasse" chiama in causa la coscienza di ogni cittadino ma è anche vero che se lo Stato non opera un corretto controllo sui REALI evasori  l'evasione fiscale sarà sempre un fenomeno in crescente aumento.

Perché ?

Perché chi fatica sempre più a giungere alla fine del mese si vede COSTRETTO a NON pagare le tasse per SOPRAVVIVENZA !
Chi invece le evade per avere sempre più agi e lussi non è costretto ad evaderle per sopravvivenza ma per AVIDITA' e costoro sono i maggiori evasori fiscali.

Chi delle due categorie di persone, secondo voi, è più controllata dallo Stato? Se è vero che le tasse aumentano sempre, che i ricchi arricchiscono sempre più e i poveri impoveriscono sempre più e facile anche intuire la risposta a questa domanda
Pensate che lo Stato non possa controllare facilmente i possedimenti e/o le entrate delle persone ? Se pensate che sia così difficile essere controllati spiegatemi:
  • Cos'è il codice fiscale ?
  • A cosa serve ?
  • Perché per ogni contratto , acquisto, operazione finanziaria, etc. chiedono il codice fiscale ?
Ad ogni modo se non si livelleranno i compensi; se non si ridurranno gli sprechi ed i privilegi delle classi dirigenti e politiche sarà IMPOSSIBILE rilanciare la produttività, e quindi l'economia, e lo Stato seguiterà a chiedere soldi alle banche accrescendo il debito pubblico e i relativi interessi. Lo Stato continuerà a pagare - con le tasse prelevate dai cittadini - soltanto gli interessi del debito pubblico, continuerà a ingrassare i soliti a dismisura e continuerà a tagliare i servizi alla popolazione.

Vedi nota correlata: Democrazia Diretta, unica salvezza


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione