INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

venerdì 10 febbraio 2012

I media

Leggo, condivido e diffondo:

Da Enzo Trentin:

...omissis... si lamenta dell’informazione prodotta da un giornalista “di regime” come Santoro; ma la speranza che nell’ultimo secolo la situazione possa essere migliorata può derivare solo dall’affinamento delle tecniche di propaganda che, attraverso i giornali e l’ancora più potente televisione, fanno credere al popolo che esista libertà di stampa, di espressione e di informazione.
Ma ci sono cinque filtri attraverso i quali passano le notizie:

(1) "Il primo filtro è quello della proprietà. Le persone influenti e le multinazionali posseggono e controllano i media dominanti;

(2) il secondo filtro è la pubblicità. I media dipendono dalla pubblicità come fonte di finanziamento;

(3) il terzo filtro è ciò che chiamiamo "sourcing". I media hanno bisogno di fonti di notizie e vogliono fonti che possano fornire notizie giornaliere che siano affidabili, credibili e che non costino troppo. Tali notizie vengono fornite dalle istituzioni governative, dalla comunità affaristica e imprenditoriale o dalle autorità amministrative locali. Sono loro che prendono le decisioni e sono loro che fanno notizia;

(4) il quarto Filtro è quello che chiamiamo "flak", o reazione negativa. Qualsiasi persona può fare una telefonata o scrivere una lettera di lamentela a un giornale, ma ciò che ha realmente un effetto concreto sui media sono le lamentele che li possono seriamente minacciare, come quelle del governo, delle grosse aziende o del Pentagono. Per cui il flak è efficace principalmente per i gruppi potenti e alcuni di questi gruppi sono gli stessi che forniscono le notizie. Questo fatto tende a consolidare il potere di queste fonti dominanti;

(5) il quinto e ultimo Filtro è l'anticomunismo come "religione di stato" e meccanismo di controllo. [Vedi: Edward S. Herman & Noam Chomsky, La fabbrica del consenso, Marco Tropea Editore, Milano, 1998.]

Detto questo, rivediamo l’odierno “incenasamento” da parte di Obama (Presidente USA) nei confronti di Mario Monti.
Si potrebbe anche leggerlo così: bravo a “pelare” gli italiani, così noi ripianeremo i debiti e i guasti che hanno provocato le nostre banche in tutto il globo.


Già Omero ammoniva:
«Guardati dai greci anche se recano doni»


Citazione:
"Se non state attenti i media vi faranno odiare le persone che vengono oppresse ed amare quelle che opprimono" (Malcom X)






Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione