INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

mercoledì 5 settembre 2012

Le prassi

Innanzitutto questo post è strettamente collegato al post intitolato:
Articolo 1 della Costituzione italiana - "La sovranità appartiene al popolo...

Premessa:
I "poteri forti" pur di mantenere in vita e rafforzare ogni strumento o metodo per soggiogare le masse popolari non guardano in faccia nessuno.
Molti sono soliti valutare le idee o il pensiero altrui basandosi sul loro livello di istruzione anziché sulla capacità di far funzionare il cervello (che implica ragionare, meditare, pensare e trovare soluzioni).

Quindi quando un acculturato calca le scene della politica, della televisione, dei quotidiani o di qualsiasi altro mezzo di informazione su larga scala è tenuto più in considerazione di ciò che dice un NON acculturato.
La stupidità della stragrande maggioranza delle popolazioni è proprio questa ed è per questo che i "poteri forti" restano forti. Basta che diffondano menzogne attraverso alcuni acculturati e sono a posto.

Alcuni esempi a sostegno di quanto espresso:

1) La capacità di usare il cervello non ha nulla a che vedere con il livello di istruzione o la cultura infatti un tempo i contadini erano per antonomasia le persone più ignoranti e senza istruzione di tutte le altre ... però avevano la capacità di far produrre dalla terra l'indispensabile alla vita di TUTTI (anche degli acculturati che con la loro cultura o livello di istruzione non sarebbero stati capaci nemmeno di piantare un seme a 10 centimetri di profondità). I contadini pur non avendo cultura erano capaci di far funzionare il cervello ... di pensare, di studiare il clima, i fattori che incidevano sulla semina, il raccolto etc..

2) Leonardo Da Vinci quando sortì che era la Terra a ruotare attorno al sole e non viceversa fu non solo ritenuto pazzo ma fu perseguitato, principalmente dai sapientoni della chiesa (studiosi e facoltosi delle sacre scritture - che secondo loro smentivano la tesi di Leonardo). Eppure Leonardo da Vinci non era un ignorante o una persona priva di cultura o grado di istruzione (poiché ingegnere e scienziato).

Quindi quando sentite qualcuno che dice qualcosa di diverso da ciò che viene comunemente accettato o che non trova riscontro con la prassi comunemente adottata, dallo Stato e suoi funzionari ad esempio, non limitatevi ad ascoltare politici, costituzionalisti, avvocati, politologi, etc. perché la stragrande maggioranza di quelle persone col sistema ci vive e anche di lusso. Le mosche bianche, fra le suddette categorie, ci sono anche ma non avranno sicuramente spazio perché ciò che direbbero si scontrerebbe con le prassi adottate dai poteri forti.
Tanto per dirla breve ... la prassi può anche essere contraria o addirittura opposta alla regola (stabilita da una Costituzione o da una Legge) ... poiché la prassi adottata dai poteri forti deve assicurare loro quel potere con cui hanno soggiogato intere masse popolari per secoli e secoli in ogni parte del mondo.

Invece di ritenere oro colato ogni cosa che giunge dai cosiddetti esperti imparate a CONFRONTARLO con qualsiasi elemento di paragone crediate sia opportuno.
Esempio:
Se un geometra vi dice che la parete di una casa misura 20 metri e ritenete che tale dato sia per voi importante ... prendetevi un metro e misurate voi stessi quella parete. Solo così potreste capire quando fidarvi dell'esperto e quando invece non fidarvi ... perché tutti gli esperti in genere sono diventati tali non per fare la vita dell'operaio o del contadino ... ma per vivere un pochino meglio ... e mettersi al servizio dei poteri forti li facilita molto in questo perché i poteri forti li impiegano per diffondere le loro prassi o le loro menzogne per continuare a soggiogare intere masse popolari (italioti compresi).

E ... ricordate l'art. 1 Cost. italiana "La sovranità appartiene al popolo" e non a rappresentanti eletti dal popolo (quando lo saranno realmente). Se il popolo abroga una legge i rappresentanti non possono reintrodurre l'oggetto di una legge abrogata con referendum senza consultare la popolazione che lo aveva abrogato ... se il popolo propone una legge che chiede di ridurre i loro privilegi data la grave crisi economica globale e individuale di milioni di persone, loro non possono discutere prima le loro leggi di merda e mettere sempre in coda quelle proposte dai cittadini ... DATO CHE ANCHE I CITTADINI POSSONO PROPORRE LEGGI !

Citazione:
"Agli esami gli sciocchi fanno spesso domande a cui i saggi non sanno rispondere." (Oscar Wilde)


Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione