INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

venerdì 23 novembre 2012

Riformulo la domanda in maniera diversa

A volte sono prolisso e faccio qualche domanda troppo tecnica per chi non ha mai voluto intrufolarsi nel labirinto legislativo italico.

Ultimamente ho però fatto una domanda nel post più breve del mio Blog che chiedeva:

Che differenza c'è fra l'Oligarchia e la Democrazia Rappresentativa ?

Nessuno ha risposto, né in questo blog e neppure su piattaforma Facebook.
O sono diventato talmente antipatico ... a forza di dare degli italioti agli italioti ... oppure faccio domande troppo difficili.

Provo a riformulare diversamente la domanda e con alcuni dettagli:

Nel 1946 in Italia ci fu un referendum (SENZA QUORUM) dove il popolo fu chiamato a scegliere fra Monarchia (allora in vigore) o Repubblica.

Ci furono anche delle contestazioni (come sempre e da sempre) da parte di alcuni (ovviamente i perdenti) ma al di la di quello il sistema che si è formato da allora non è né carne e né pesce, a mio avviso.

Infatti allo stato attuale direi che è inutile parlare di res-publica democratica, dato che di pubblico non c'è ormai più nulla e tanto meno di democratico ... e non c'è neppure una persona che, come una volta era il re, abbia molta influenza sulle decisioni da prendere per la popolazione.

In sostanza tanto i nostalgici del vecchio sistema (monarchici) quanto i vincitori del referendum (repubblicani) non vedono nulla di quanto vedevano un tempo o auspicavano in futuro ... sono tutti a bocca asciutta.

La domanda quindi è:
Che differenza c'è fra PRIMA del 1946 ... e DOPO il 1946 fino ai nostri giorni ?

Su 38.000.000 di votanti (elezioni politiche 2008) ci sarà qualcuno che conoscerà il sistema che vota, spero.


Spunto di riflessione:
A dir dei politici che vanno a fare i salotti televisivi ... sono TUTTI d'accordo che la politica italica esagera con gli sprechi e con le richieste di denaro ai cittadini. Non c'è un politico ultimamente che non lo asserisce.
Ma come mai non succede mai nulla ? Ovvero che TUTTI continuano ad abbuffarsi di privilegi, lussi e fare sprechi ?
Non capite proprio che in TV ci vanno dei portavoce che non contano un cazzo ? (perché singolarmente non decidono nulla).


La democrazia rappresentativa è una presa per il CULO !! Lo capirete ?

Secondo i padri costituenti la nostra non doveva essere, e NON E', una democrazia puramente RAPPRESENTATIVA ... lo si deduce da ciò che hanno previsto nella legge fondamentale della repubblica italiana, ovvero nella Costituzione.

Sono quei furbi che hanno fatto politica in quelle merde di partiti per 63 anni che hanno fatto intendere questo al popolo bue ! Sono quei maledetti (esclusi quegli illusi in buona fede che credono di cambiare questo sistema fallimentare e obsoleto) che vogliono far credere che la nostra è una democrazia puramente rappresentativa e gli italioti abboccano continuamente  come degli allocchi.
Ciò che dice e fa quella gentaglia NON E' CIO' CHE E' SCRITTO ! 


La soluzione ? Qualcuno si chiederà ...
Le soluzioni non sono altro che attività pratiche. Attività pratiche che avranno superato una fase sperimentale. SE NON SI AGISCE con azioni e metodi diversi non si troverà MAI una soluzione a NULLA !

Ergo quello che è da sperimentare in Italia è descritto in questo post ... e che non mi si venga a dire che io "come fanno invece milioni di italioti" critico e mi lamento soltanto senza proporre nulla di FATTIBILE !


Ma per fare questi due passi (due mosse) occorrono due sole cose:

1) Intelligenza
2) Palle (coraggio)

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione