INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

giovedì 5 dicembre 2013

Porcellum illegittimo e adesso mi scateno

L'immagine scelta per questo post (cliccateci sopra per leggerla) è la dichiarazione timbrata dalla sezione elettorale, che ho fatto allegare ai verbali elettorali alle elezioni politiche 2013, riportante la motivazione del rifiuto delle schede elettorali per l'elezione della Camera e del Senato.

Ora che la Corte Costituzionale si è finalmente espressa dopo un iter durato circa 4 ANNI ! (Il ricorso è stato presentato da un avvocato nel 2009), dichiarando illegittima la legge elettorale nota con la definizione "Porcellum"...

... quasi tutti i giornali italici titolano in prima pagina che "il parlamento, il governo e il quirinale" sono illegittimi.

Praticamente ci voleva la Consulta che dichiarasse illegittima la legge elettorale per azzardare tale ipotesi ... come se il cervello e, soprattutto, la coscienza gli italioti votonti non li avessero mai avuti !

Intanto io ritengo illegittimo il parlamento italiano, e tutte le sue attività/decisioni/scelte, per le motivazioni che avevo condensato in questo post, quindi non solo per come è stato eletto per ben tre volte ma anche per come strutturato.

Ad ogni modo ora che si è espressa la Corte costituzionale sul Porcellum ragioniamo:

La Corte Costituzionale aveva respinto non tanto tempo fa il quesito referendario, proposto da qualcuno, per abrogare alcuni articoli della stessa legge - sostenendo che con l'abrogazione mediante referendum si sarebbe provocato un vuoto legislativo - e pertanto il quesito è stato dichiarato inammissibile. Niente referendum !

Ora vorrei sapere se con la sentenza di illegittimità dichiarata dalla Corte non si crea ugualmente il vuoto legislativo, poiché l'art. 136 Cost. mi pare chiaro.
Con la pubblicazione della sentenza della Corte la legge, o parte di essa, CESSA DI AVERE EFFICACIA immediatamente.

Diciamo che in ogni modo, con referendum o con sentenza della Corte costituzionale, una legge abrogata da chi può abrogarla va immediatamente modificata, e il parlamento in qualsiasi caso deve occuparsene.

Non appena pubblicata la sentenza di illegittimità del Porcellum, il parlamento dovrà provvedere e avrebbe potuto/dovuto farlo anche se la legge fosse stata abrogata dal popolo con il referendum previsto dalla nostra Costituzione ... non capisco quindi la motivazione data dalla stessa Corte quando ha respinto il quesito referendario.

Questa Corte costituzionale mi convince sempre meno, e ho spiegato perché in questo altro post, anche se stavolta ha soddisfatto le aspettative di molti - ma sarebbe stato uno scandalo troppo evidente dichiarare legittima una simile PORCATA ! La sua dubbia affidabilità sarebbe sicuramente aumentata agli occhi di moltissimi altri cittadini.


Ad ogni modo, come avevo puntualizzato in questo altro post, non facciamoci illusioni perché questo sistema mafioso italico ha a disposizione molti strumenti, che utilizza al momento opportuno per portare avanti i suoi loschi obiettivi e una legge elettorale illegittima che impedisse al popolo di scegliere i suoi rappresentanti sarebbe bastato che restasse in vigore il tempo necessario alla Casta per introdurre in parlamento determinate persone per svolgere determinati compiti ... una volta portati a termine tali compiti non sarebbero più servite né le persone e né la legge che ha permesso alla casta di introdurre tali persone in parlamento.

State bene italioti e mi raccomando ... votate sempre ... per tenere in vita questo sistema truffaldino e obsoleto quale si è dimostrato essere, soprattutto in Italia, la democrazia rappresentativa.

Non potrà MAI esistere un sistema elettorale che permetta ad un popolo di selezionare i migliori cittadini fra milioni di individui con cervello ed esperienze di ogni genere. E' assolutamente impossibile !
Quindi si deve solo evitare che una volta al potere gli eletti abbiano un potere assoluto sugli elettori.
In questo modo il sistema elettorale passerà in secondo piano poiché chiunque è eletto nel momento in cui abusa ed approfitta della delega ricevuta può essere cacciato dal popolo e/o corretto dal popolo.
La democrazia è la miglior forma di governo rispetto ad ogni altro sistema soltanto se è VERA democrazia, ossia quando il popolo è sovrano non solo sulla carta ma lo è di fatto.
Il popolo sovrano deve avere degli strumenti che gli permettano di avere ed esercitare un potere maggiore di quello degli eletti delegati.
Quale cazzo di sovranità del parlamento ?! Ma di cosa parlano sempre i politicanti italici ? Dove è scritto nella nostra legge fondamentale che è sovrano il parlamento ?

E' inutile ascoltare le solite bolsaggini demagogiche e il ciarpame retorico dei vari politicanti VECCHI E NUOVI che seguitano a rimbambire la gente mediante televisioni e quotidiani per conquistare le poltrone onde farsi solo ed esclusivamente i cazzi propri e delle lobbies.
Non è difficile comprendere un concetto così logico e semplice.

La Democrazia Diretta è necessaria e complementare di quella rappresentativa ... schiaffatevelo in testa perché se andaste voi al potere ne approfittereste come qualsiasi altra persona dotata di un potere indiscusso sulle masse popolari.

E' la natura umana che lo dimostra e lo insegna da MILLENNI ... non le mie opinioni !!
Ora attendiamo la nuova legge elettorale ma sono convinto che se facessero una legge elettorale che prevede che gli elettori debbano farsi prendere a schiaffi non appena usciti dalla cabina elettorale, prima di inserire le schede nelle urne, ... la maggioranza degli italioti voterà anche con quella legge !
Guai a pensare che forse sarebbe più opportuno, specie in Italia, dotarsi di quello strumento veramente democratico che in Svizzera esiste dal 1874, ossia del Referendum confermativo per qualsiasi legge emanata dal parlamento.

Nel disegno di legge di iniziativa popolare che alcuni gruppi di cittadini hanno redatto e presentato in parlamento, assieme alle oltre 50.000 firme previste, denominato "Quorum Zero e Più Democrazia" lo strumento che si chiede di introdurre nella nostra Costituzione, ossia il referendum confermativo per leggi di una certa importanza, come quella elettorale, è addirittura obbligatorio (v. l'art. 8 del ddl Quorum Zero e Più Democrazia). Se una legge elettorale non la scriveranno i cittadini e/o non la potranno confermare i cittadini ... sarà sempre e solo una "porcata".

Post correlato: Legge elettorale dopo la sentenza della Consulta


AGGIORNAMENTO  DEL  14 GENNAIO  2014

In data odierna la Corte Costituzionale ha pubblicato la sentenza che dichiara l'illegittimità costituzionale della legge elettorale cosidetta "Porcellum" e da tale sentenza estrapolo la parte finale:
Per Questi Motivi
LA CORTE COSTITUZIONALE
1) dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 83, comma 1, n. 5, e comma 2, del d.P.R. 30 marzo 1957 n. 361 (Approvazione del testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati);
2) dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 17, commi 2 e 4, del decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 533 (Testo unico delle leggi recanti norme per l’elezione del Senato della Repubblica);
3) dichiara l’illegittimità costituzionale degli artt. 4, comma 2, e 59 del d.P.R. n. 361 del 1957, nonché dell’art. 14, comma 1, del d.lgs. n. 533 del 1993nella parte in cui non consentono all’elettore di esprimere una preferenza per i candidati.
Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 4 dicembre 2013.

Ora leggete bene il mio ricorso (aprendo il link sulle parole CLICCA QUI -  nel testo originale di questo post) ed il post a questo link: http://brunoaprile.blogspot.it/2013/01/dove-lincostituzionalita-del-porcellum.html

Peccato che alla Corte sia sfuggito anche l'art. 11 del Dlgs 533/93 comma 1 lettera 1) - che descrive come devono essere stampate le schede elettorali (è illegittimo pure quello perché se le schede non recano oltre al simbolo della lista anche il nome ed il cognome del candidato ... il cittadino è ovvio che non può esprimere la preferenza nei confronti di nessuno).
Infatti tale articolo prima della modifica fatta dalla "Porcellum" era indicato che sulla scheda elettorale l'elettore poteva indicare oltre al simbolo della lista anche il nome del candidato.

Mah !! (15 giudici che guadagnano un fracco di soldi)

3 commenti:

  1. Quanti anni è che lo ripetiamo? Parole al vento con i servi dei partiti!

    RispondiElimina
  2. Spero solo che con questa decisione della Corte Costituzionale sempre più persone decidano di fare astensione attiva motivata.
    Se il popolo italiano avesse un po' più di schiena dritta e si occupasse un pochino di più dei propri diritti si potrebbe annullare tutte le leggi fatte dopo il porcellum e mandare a casa tutti.
    Si potrebbe rifare ....l'ITALIA!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito occorrerebbero ita-liani, anziché ita-glioni e ita-lioti Giusy

      Elimina

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione