INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

martedì 1 aprile 2014

SFOGO in pillole

Renzi vuole modificare le regole togliendo potere al senato.
L'idea di una sola camera con la metà dei parlamentari non sarebbe neanche male se fosse rispettato il sistema costituzionale !
Togliere potere al senato e continuare con la prassi ormai in voga da un ventennio - ovvero che il Governo anziché svolgere la sua funzione primaria (applicare le leggi del parlamento) si sostituisce al parlamento facendo più leggi di esso e non ha il tempo di applicarle è un passo indietro verso la dittatura - o un'oligarchia più ristretta di quanto non lo sia già.
La Costituzione è chiara ! Il Governo può solo proporre disegni di legge e decreti in via urgente ! Quindi sporadicamente ! Non può agire sempre di urgenza scavalcando l'organo che ha la funzione legislativa. Col pretesto dell'urgenza hanno trasformato questa già pseudo-democrazia in una dittatura delle più squallide e mal travestite.
Ma come si può continuare a tollerare (VOTANDO) questa merda di sistema ? Il bello è che gli italioti si lamentano tutti della classe politica ... sento lamentele TUTTI I SANTI GIORNI OVUNQUE (per strada, al bar, sul treno, sull'autobus, OVUNQUE) ... ma poi continuano a VOTARE ... ma si può essere così bip bip bip bip bip ?


Per dimezzare i membri di una camera e modificarne il ruolo occorre una legge di revisione costituzionale e Renzi, quale capo del governo (che si trova in parlamento per volontà di chi ancora non l'ho capito), può solo proporre un disegno di legge di natura costituzionale che deve seguire il suo iter stabilito ed è il parlamento che deve poi approvarlo.
Inoltre un parlamento con un minimo di rispetto per la democrazia e nei confronti del popolo sovrano lascerebbe che fosse il popolo ad esprimersi con referendum ... ma siccome abbiamo appreso da diverso tempo che quei buffoni a forza di inciucci in sordina si mettono d'accordo per evitare il referendum non possiamo sperare più nulla di buono e di serio da quella gentaccia !
Ad ogni modo un capo del governo che ricatta pure il parlamento ... nonostante nessuno lo abbia voluto in parlamento con le usuali elezioni ... è una persona inaffidabile.
Art. 77 Cost."Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria.Quando, in casi straordinari di necessità e d'urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni .I decreti perdono efficacia sin dall'inizio, se non sono convertiti in legge entro sessanta giorni dalla loro pubblicazione. Le Camere possono tuttavia regolare con legge i rapporti giuridici sorti sulla base dei decreti non convertiti."
ERGO:
I decreti che abbiano valore di legge di cui al primo comma di detto articolo della Costituzione sono i Decreti Legislativi (Dlgs). Solo quando il parlamento delega il Governo quest'ultimo può sostituirsi al parlamento ed emanare una SUA legge che non passa attraverso il parlamento.

In caso di necessità ed urgenza il Governo può emanare solo dei decreti legge chiedendo che siano convertiti in legge dal parlamento ... ma SOLO in caso di urgenza ! Ed è il parlamento che decide comunque se il decreto legge del Governo deve diventare o meno legge definitiva ... altrimenti il decreto legge - se non è convertito in legge dal parlamento - dopo 60 giorni non ha più alcuna efficace e valore.

E' mai possibile che con oltre 150.000 leggi ne occorrano ancora e perfino  urgenti ? Vuol dire che abbiamo 150.000 leggi che non valgono un cazzo SE NE SERVONO ALTRE !
Senza contare le MIGLIAIA di disegni di legge di iniziativa parlamentare che giacciono nelle varie commissioni in attesa di essere esaminati.


Ma siete capaci di rendervi conto di quanto sono ridicoli gli i-taglioni che gli i-talioti votano ogni 5 anni ? (se non prima ?).


Davanti a queste realtà come si può pensare che sia necessario cambiare la Costituzione italiana se i politicanti italici se ne fottono di quella che abbiamo già pur essendo CHIARISSIMA in certi punti ?
Se la gentaglia che fa politica se ne fotte da 65 anni della Costituzione che abbiamo adesso ... se ne fotterà pure di una Costituzione nuova di zecca !!!!!!!!! La possiamo riscrivere pure tutta quanta ma fino a che POCHI comanderanno sempre non cambierà nulla !

Il POPOLO deve SVE-GLIAR-SI ! SVE-GLIAR-SI - SVE-GLIAR-SI.

La prima cosa da fare è SMETTERE DI VOTARE ! DISERTARE LE URNE O RIFIUTARE LE SCHEDE ... e se non basterà DISOBBEDIRE ! E se non basterà ancora rompergli le corna a bastonate sul cranio !

Diversamente le cose cambieranno solo in PEGGIO !!!! O non lo abbiamo già riscontrato a sufficienza ? Sono trascorsi 65 anni porca troia ! DICIASSETTE legislature e SESSANTA Governi dal 1948 ad oggi !

Tagli ai servizi alla popolazione e aumenti ai privilegi delle classi dirigenti ! Povertà in aumento ! Disoccupazione in aumento ! Produttività in diminuzione ! Ma cosa cazzo serve a questo popolo di beoti per capire che la democrazia puramente rappresentativa è una DITTATURA delle PEGGIORI ? Che provoca morti LENTE ! Depressione ! Nevrosi ! guerre tra poveri ! Criminalità ! 
Ma possibile che questo popolo sia per la maggiore un popolo di cretini ? Che VOTANO ?

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione