INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

martedì 3 febbraio 2015

Perché i media diffondono scandali amministrativi, ruberie e povertà ?

In Italia stiamo attraversando un periodo di crisi di cui si parla da almeno un ventennio e si evidenzia un sempre più crescente aumento della povertà e della corruzione politica.

I media trasmettono notizie e casi di povertà e corruzione da almeno vent'anni ... basta avere seguito trasmissioni televisive come "Report", "Striscia la notizia", "le Iene", "Mi manda Rai Tre", e per ultima "Quinta Colonna".

Più sento casi del genere e più leggo dati statistici divulgati dai media e da enti preposti (v. l'immagine del post) e più mi chiedo:

PER QUALE MOTIVO I MEDIA TRASMETTONO QUESTE COSE ALLA POPOLAZIONE ?

I casi a mio avviso non possono essere che due:

  1. Vogliono portare la popolazione ( o parte di essa) ad una consapevolezza tale da ribellarsi con violenza.
  2. Terrorizzare la popolazione per sottometterla sempre più alle decisioni di quei pochi che dettano legge (politicanti e governanti).
In cerca della risposta più probabile mi sono fatto un'ennesima domanda:

I MEDIA SONO A FAVORE DEL SISTEMA O SONO A FAVORE DELLA POPOLAZIONE ?

Non ho bisogno di spappolarmi il cervello per rispondere a quest'ultima domanda e sono sempre stato dell'idea che i media sono servi dei potenti e del sistema (si nutrono abbondantemente tramite esso) e pertanto sono portato a pensare che quanto riportato dai media a livello statistico è sicuramente la metà di quello che è la realtà.

Esempio:
Se i media dicono che i poveri sono circa 5 MILIONI in Italia ... saranno sicuramente 10 MILIONI, etc. etc.
Pertanto se i media continuano a trasmettere corruzione politica e povertà in aumento, descrivendo anche alcuni casi singoli, è per TERRORIZZARE maggiormente la popolazione perché hanno potuto comprendere perfettamente che quello italiano non è un popolo incline alla ribellione ed alla giustizia sociale.
Hanno compreso che il popolo italiano ha una grossa predisposizione all'adeguarsi a ciò che passa il convento e più vedono che il popolo si adegua a tutto e più comprendono che possono infierire per togliere anche quei pochi diritti rimasti ad un popolo di sudditi che preferiscono rimanere tali.

Non voglio ripetere quelli che sono i diritti di partecipazione popolare e di democrazia diretta previsti dalla Costituzione italiana e dalla legge - ostacolati in parte e negati in altra parte perché questo mio Blog è pieno di dettagli al riguardo e torno a evidenziare che lo scopo dei media nel trasmettere tutte le schifezze italiche che si moltiplicano giorno dopo giorno non sono altro che un modo per terrorizzare la gente e sottometterla sempre più.

Se la gente vede lo stato pietoso in cui sono finiti molti cittadini, e vede la spudoratezza ed il coraggio di chi governa ed amministra si terrà più stretto quel poco che ha, come ad esempio un misero impiego che non gli permette neppure di coprire i costi di prima necessità indispensabili alla vita (affitto o mutuo casa, luce, gas, acqua, riscaldamento, vitto, ed altro) per non rischiare peggio (finendo col guerreggiare contro il proprio simile - sulla sua stessa barca).

Il messaggio subliminale che ci vogliono trasmettere i potenti italici attraverso i media a loro asserviti è il seguente:

Tieniti quel poco che hai e accetta quello che ti potrebbero proporre, anche se non è sufficiente a garantirti una vita dignitosa al passo coi tempi (cfr. art. 36 Cost.) e non ti permetterà di coprire i costi IMPOSTI da lobbies varie e dallo stesso Stato che dovrebbe invece RIMUOVERE gli ostacoli che impediscono il pieno sviluppo della persona (cfr. art. 3 Cost.) perché è sempre meglio che finire in mezzo a una strada o a elemosinare.

Questo messaggio ha sortito gli effetti sperati perché la massa italiota si è già abituata a tutto ! e da decenni !

Coloro che si ribellano allo schifo che hanno fatto alcuni dell'Italia sono ancora talmente pochi che il sistema non correrà il rischio di rivolte, e quei pochi che si vedranno costretti a ricorrere alle maniere forti - dato che le maniere legittime non servono a un cazzo in Italia - saranno dipinti dai media stessi come degli psicopatici, esauriti, depressi, malati di mente, etc. etc. etc.

A conclusione di tutto mi preme sempre evidenziare che questi sono i frutti delle democrazia puramente rappresentative (senza democrazia diretta, ossia reale potere al popolo) e che a forza di adeguarsi a tutto sempre più italiani perderanno quei pochi diritti che pensano di avere (si accorgeranno di non averne più quando si troveranno in difficoltà estrema ... tempo al tempo).

Art. 4 Costituzione italiana:

"La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto."


Cosa sta facendo la merda che rappresenta questa repubblica per promuovere tali condizioni ?
Risposta:
Ha istituito le agenzie di lavoro temporaneo, o interinali, che fanno da intermediari fra Aziende e cittadini in cerca di impiego ... agenzie che non selezionano (probabilmente) per meriti e/o esperienze acquisite ... la meritocrazia in Italia è una parola astratta che non conosce nessuno ... e i nostri politici di merda hanno ampiamente dimostrato di non saper governare ed amministrare le risorse di una nazione splendida come l'Italia.

Ho scritto due volte al Ministero del lavoro per chiedere lumi sullo scopo e l'utilità delle agenzie di lavoro interinali e sto ancora attendendo una risposta.

Post correlato: Lo Stato italiano, le sue istituzioni e il popolo "sovrano"


1 commento:

  1. Ti posto questo film che secondo me mette in risalto questo schifo seppur è di un regista stra famoso canadese Cronemberg http://casa-cinema.net/cosmopolis.html ciao brunooo!!! Condividooo!!! ;)

    RispondiElimina

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione