INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

venerdì 6 febbraio 2015

Rispetto delle istituzioni

Inutile premettere che lo Stato pretende dai cittadini il rispetto delle autorità e delle sue istituzioni e personalmente ritengo che il rispetto dei cittadini uno Stato lo possa ottenere in due modi:

1) Con la forza
2) Con i meriti

Io sono un convinto e fervente sostenitore del pensiero che il rispetto non si può pretendere estorcendolo con abusi di potere e con diktat indiscriminati ... per me il rispetto è qualcosa che si deve MERITARE.

Il rispetto deve essere spontaneo e chi si comporta bene, dando per primo l'esempio in ciò che insegna, vuole o pretende, soprattutto quando il comportamento di chi pretende tale rispetto limita e/o condiziona la vita degli esseri viventi, riceverà sicuramente il rispetto SPONTANEO dei cittadini.

Chi invece pensa di fare ciò che vuole solo perché ha determinate funzioni e autorità o perché è lo Stato  e quindi l'autorità suprema, fregandosene dei diritti fondamentali stabiliti dalla sua legge fondamentale (la Costituzione italiana) oltre a non meritare il rispetto che pretende dai cittadini finirà col sortire ribellione e disobbedienza da un sempre più crescente numero di cittadini.

Non vadano poi in televisione i soliti soloni (della politica, del giornalismo o di certe categorie professionali) a lamentarsi ed a stigmatizzare chi si è rotto i coglioni di essere preso per il culo da funzionari di uffici della Pubblica Amministrazione, Sindaci, Ministeri, etc. etc.  perché la stessa psicologia insegna che l'essere umano ha dei limiti di sopportazione  che se oltrepassati lo inducono ad atti poco civili.

Se chi è a capo di un istituzione o un ufficio della P.A. non vuole operare secondo l'etica del ruolo che ha deliberatamente scelto di svolgere (perché nessuno impone nulla a nessuno credo) ma vuole solo eseguire ordini calati dall'alto o pensare di sfogare le proprie frustrazioni sugli altri approfittando dell'autorità che il suo ruolo gli concede, prima o poi scatenerà sempre più reazioni non gradite da sempre più persone che si sono rotte i coglioni di essere prese per il culo - chiedo scusa per la ripetizione ma la ripetizione spesso si usa per dare ENFASI.

Come avevo sottolineato in altro post lo Stato si divide in tre organi principali.
  • Organo legislativo (parlamento)
  • Organo esecutivo (governo)
  • Organo giudiziario (magistratura)
Il Parlamento, attraverso i deputati e i senatori, ha la funzione di fare le leggi.
Il Governo, attraverso i Ministeri e gli Uffici della Pubblica Amministrazione, ha la funzione di fare applicare le leggi
La Magistratura, attraverso i vari Tribunali, ha la funzione di punire chi viola le leggi.

Non occorrono né esperti e né studiosi per comprendere i compiti principali dei suddetti organi dello Stato.

Il punto che vorrei evidenziare con questo post è il seguente:

Se un cittadino vuole avere dallo Stato qualche cosa di particolare si informa per capire se la legge glielo consente.
Una volta che il cittadino ha trovato la legge e l'ha letta attentamente e si è convinto che può chiedere ciò che pensava di chiedere allo Stato, si rivolge agli uffici della Pubblica Amministrazione per ottenere quello che vorrebbe ottenere (perché la legge glielo consente).

L'Ufficio della P.A. non ha alcun diritto di interpretare la legge come cazzo vuole, laddove la legge non lascia spazio a (libere) interpretazioni.

Spesso ho lamentato il fatto che in Italia le leggi sono fatte malissimo per uno scopo ben preciso (non certo leale e degno di rispetto) ma alcune leggi non lasciano spazio ad interpretazioni e quindi i funzionari/dirigenti degli Uffici della Pubblica Amministrazione, compresi soprattutto i Ministeri - che emanano le direttive agli Uffici della P.A. attraverso le cosiddette Circolari o Decreti Ministeriali - non hanno alcun diritto e/o potere di agire in maniera difforme alla sostanza espressa chiaramente da una determinata legge ... e quindi di violare la legge.

Chi lo fa avrà sicuramente la complicità delle istituzioni dello Stato - perché altrimenti il nostro non sarebbe uno Stato così malandato  - ma non avrà sicuramente MAI il rispetto spontaneo dei cittadini che prende per il culo e opprime (i cittadini più attenti e corretti ovviamente).

Se poi qualcuno finisce all'ospedale con la testa fracassata i media potranno anche dipingere gli autori di tali gesti inconsueti come degli psicopatici, depressi, etc.  ma non pensi lo Stato italiano che la gente creda sempre che gli autori di certi gesti siano realmente psicopatici e/o depressi solo perché i loro servi mediatici - o i politicanti - li dipingono come tali.

Molta gente ha compreso cosa sono i media e cosa diffondono i media e a parte questo resta il fatto che il numero di chi commetterà certi gesti "inconsueti" aumenterà sempre come è aumentato fortemente il numero degli italiani che hanno smesso di votare alle elezioni.
Ci sarà quindi maggior lavoro negli ospedali e maggiore necessità di celle nelle patrie galere per accogliere quegli psicopatici e/o depressi che fracasseranno il cranio a qualche funzionario pubblico... celle che a quanto pare scarseggiano già fortemente da tempo.

Ci saranno sufficienti posti in galera per tutti quelli che si romperanno i coglioni di essere presi per il culo e fracasseranno qualche osso a qualche testa di cazzo di funzionario della P.A. o di qualche Ministero ? Chi pagherà i costi che comportano i detenuti nelle patrie galere ?

CONCLUSIONI RIASSUNTIVE:

I Ministeri e gli Uffici della Pubblica Amministrazione non sono giudici della legge, sono esecutori della legge e quindi non la devono interpretare anche quando è chiara con l'intento di non applicarla o di storpiarla. La devono solo applicare ! Se a qualcuno di loro non piace una legge può approfittare della sua posizione e delle sue conoscenze per proporre una sua modifica, ma fino a che la legge non viene modificata secondo l'iter previsto e dall'organo preposto, il Ministro, il Prefetto, il Sindaco, il funzionario di un qualsiasi Ufficio della P.A. la deve rispettare ed applicare per quello che la legge lascia CHIARAMENTE intendere.

Attendo ancora qualche settimana poi se non otterrò risposte dalle istituzioni interpellate da anni cercherò sistemi alternativi per non venire schiacciato totalmente da un branco di parassiti incompetenti e fancazzisti che pullulano le istituzioni e gli uffici della P.A. italici ... questo vale anche per i miei stessi connazionali ... perché anche gli italioti si schiacciano a vicenda fra di loro (purtroppo è questo il peggior difetto del popolo italico).


Niente più scrupoli nei confronti di nessuno, esattamente come nessuno in Italia si fa scrupoli - specie chi sta all'interno di uffici pubblici e istituzioni (si sono dimostrati sempre e solo dei parassiti che non guardano in faccia né etica e né persone). 

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione