INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

domenica 17 maggio 2015

La Democrazia Diretta esclude rappresentanti ?

L'immagine scelta per questo post raffigura la bandiera della patria madre della "democrazia diretta" ed in Svizzera esistono rappresentanti eletti a livello federale, a livello cantonale e a livello comunale.
Lo stesso vale per stati come la California, l'Oregon, etc. 

Come mai alcuni pensano che la democrazia diretta non preveda partiti politici e rappresentanti eletti ?

Ovviamente chi vuole mantenere saldo il culo su una poltrona che gli ha fruttato privilegi e benessere a non finire ha tutto l'interesse a che nulla cambi, e lo stesso vale per chi pensa di mettere il culo su qualche poltrona candidandosi per entrare nella mischia dei mangioni.

Dato che ci hanno rimbambiti fin dall'entrata in vigore della Costituzione italiana con menzogne e stratagemmi per non cambiare il sistema in mano a pochi individui, è difficile capire il concetto "democrazia diretta".

La Democrazia Diretta in sostanza non sostituisce nulla e nessuno poiché non è nient'altro che una componente della Democrazia, perché permette al popolo di deliberare in luogo dei suoi rappresentanti.
Senza Democrazia Diretta non si potrà MAI parlare di Democrazia ma solo di Oligarchia.
La democrazia rappresentativa, o parlamentare, è un'Oligarchia bella e buona, ancor più quando i membri che compongono un parlamento, un consiglio regionale, provinciale, e/o comunale non sono neppure eletti liberamente e direttamente dai cittadini (a motivo di liste bloccate e preferenze negate).
Un popolo che non ha un potere maggiore dei suoi rappresentanti non sarà MAI SOVRANO e senza strumenti di democrazia diretta un sistema di governo non sarà altro che una mera Oligarchia (quindi inutile parlare di democrazia di cui eletti ed elettori si sporcano da decenni la bocca).
Ergo se prendiamo come esempio la Svizzera e vediamo che anche in Svizzera esistono rappresentanti eletti a livello federale, cantonale e comunale, come esistono pure in California, in Oregon, etc. e facciamo un paragone con altri paesi dove esistono parlamenti e  rappresentanti locali, compreso il nostro, capiremo che il popolo italico non conta una beata minkia perché i pochi strumenti di democrazia diretta previsti da SEMPRE sono stati sempre negati ed ostacolati da tutti i "furbi" che hanno messo il culo sulle poltrone, col tacito assenso e con la legittimazione del popolino che ha continuato ad avallare quei "furbi" col voto elettivo ogni 5 anni (o a volte anche prima).

Dall'interno dei palazzi non ci sarà MAI e poi MAI un gruppo che potrà cambiare le regole della casta e il Movimento 5 Stelle - che decanta fra l'altro la democrazia diretta - è la dimostrazione pratica di tutto ciò poiché pur avendo vinto come singola lista le politiche del 2013 (attuale legislatura) non conta una minkia a livello nazionale.
A livello comunale, invece, dove i 5 stelle hanno ottenuto vittorie schiaccianti e avrebbero potuto introdurre i tanto decantati referendum propositivi (deliberativi) senza quorum negli statuti comunali (che si possono modificare in un solo mese con una maggioranza assoluta in consiglio comunale - cfr. art. 6 Dlgs 267/00) non è successo nulla e gli statuti di quei Comuni sono ancora privi degli strumenti che il guru di Genova citava prima ancora che il M5S nascesse.

Chi vuole farsi abbindolare da nuovi salvatori della patria che ritengono ancora necessario  qualcuno all'interno dei palazzi che modifichi lo schifo politico/istituzionale italico - che diventa sempre più schifoso - e renda sovrano questo popolo di minkioni votonti è libero di farlo, tuttavia credere ancora che 4 gatti all'interno delle stanze dei bottoni possano cambiare un sistema che potenti lobbies hanno costruito in oltre 60 anni a loro uso e consumo è da emeriti imbecilli (e in Italia gli imbecilli a quanto pare prolificano).

La Democrazia diretta rende il popolo realmente sovrano e non elimina assolutamente i rappresentanti che seguiteranno a svolgere le mansioni di sempre ma subalterni al popolo. Si eviterebbero pure le pressioni e le minacce di lobbies e/o associazioni criminali e la corruzione dilagante nelle istituzioni dello Stato.

La Democrazia Diretta deve essere rivendicata semplicemente dai cittadini mediante gli strumenti a loro disposizione da presentare ai rappresentanti esistenti di qualsiasi corrente partitica.

In Svizzera la democrazia diretta è nata così.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione