INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

lunedì 14 settembre 2015

Non ce l'ho con gli acculturati e i laureati. Ce l'ho solo con chi ...

... approfitta del proprio livello culturale o di istruzione per imbrogliare il prossimo e mi riferisco ai laureati ed acculturati in materia di: diritto, giurisprudenza, scienze politiche e simili.

Dopo tanti anni di attività nella rete internet e interventi in vari forum, newsgroup, blog, network (facebook per intenderci) non fatico molto a capire chi ha un elevato livello di istruzione e non fatico neppure a comprendere chi ha tale istruzione nelle materie sopra elencate.

Lo si comprende da come scrivono/parlano; dai termini che utilizzano citando anche fatti storici e pensieri filosofici (solo quelli che gli fanno comodo ovviamente).

Certi individui sono talmente megalomani che non si rendono conto che quando si parla con la gente comune (non acculturata ed istruita come loro) dovrebbero ostentare meno paroloni e termini tecnici e storici perché se la gente non comprende quello che dicono il loro livello di istruzione non serve a molto (alla gente ovviamente).

Probabilmente la stragrande maggioranza delle persone acculturate nelle materie sopra elencate ambiscono alla carriera politica o a qualche poltrona all'interno delle istituzioni per fare poco e vivere nel lusso ed hanno compreso che per buggerare gli italioti e guadagnare la loro ammirazione basta parlare difficile ... anche se la gente non capisce un cazzo di quanto dicono.

E' risaputo da molti che il popolino meno cose sa e meglio è per quei furbi che hanno fatto dell'istruzione uno strumento per arricchire sulle spalle della gente comune e in Italia la carriera politica o all'interno delle istituzioni è proprio una gallina dalla uova d'oro per quei furbi acculturati.

Per farla breve alcuni potrebbero pensare che abbia una repulsione indistinta verso chi ha studiato o abbia conseguito una laurea ma se è realmente questo che alcuni pensano non hanno capito una sega di me.

Quando si dibatte con dei furbi cialtroni non occorre molto tempo per individuarli e dato che io sono monotematico e parlo solo di democrazia diretta, considerando e ribadendo spesso che il sistema politico puramente rappresentativo e/o parlamentare è un sistema non solo obsoleto ma anche truffaldino ... noto che certi soloni negano le cose più elementari che il loro livello di istruzione li dovrebbe invece sensibilizzare sulle cose più elementari.


Io reputo dei cialtroni non chi si limita a contestare la democrazia diretta ... perché ognuno ha il diritto di esprimere preferenze, opinioni, contestazioni, valutazioni, etc. in democrazia, ma coloro che continuano a insistere avanzando solo critiche ad un sistema che indubbiamente è più democratico (poiché decidono i cittadini e non pochi eletti) senza soffermarsi sul punto che ho sempre evidenziato (la mancata applicazione ed il mancato rispetto dei diritti e delle leggi riguardanti l'esercizio della sovranità popolare).


Si può anche criticare fin che si vuole la democrazia diretta ma se esistono dei principi costituzionali e delle leggi che permettono ai cittadini di partecipare o di decidere direttamente alcune cose ... principi costituzionali in parte negati ed in parte ostacolati ... e leggi che all'atto pratico non sono né attuate e né rispettate benché in vigore da DECENNI ... io che pretendo il loro rispetto ed attuazione sono da criticare solo perché le critiche giungono da persone laureate in materie che dovrebbero consentirgli di conoscere tali principi/diritti più di chiunque altro ?


Chi sorvola e fa finta di nulla seguitando solo a criticare un sistema che dove adottato ha creato nazioni fra le più ricche al mondo o è un perfetto cretino benché laureato e/o acculturato oppure è un impostore ... una persona che, come già detto, ha pensato di utilizzare la sua cultura e istruzione per fottere la gente comune e vivere alle sue spalle.
Se io ti elenco i principi costituzionali in parte negati ed in parte ostacolati/raggirati da tutti i politicanti facenti parte di TUTTI i partiti che si sono spartiti le poltrone del parlamento, e le leggi inapplicate e raggirate da tutti i politicanti facenti parte di tutti i partiti che si sono spartiti le poltrone dei consigli regionali e comunali ... che riguardano la partecipazione popolare ed alcuni strumenti di democrazia diretta e tu non esprimi nulla al riguardo limitandoti sempre e solo a criticare la democrazia diretta dimostri di essere servo di un sistema che fa acqua da tutte le parti (che ha arricchito sempre i soliti ed impoverito chi non aveva certo bisogno di impoverire).

Questi soloni pensano di dover essere creduti solo perché laureati in giurisprudenza, in diritto o in scienza politiche o perché membri di qualche partito politico cercando di giustificare l'ingiustificabile con i loro paroloni ?

Purtroppo la colpa non è mica neppure la loro ma degli idioti che li ascoltano, li seguono e li votano pure.

I politicanti italici, i media, i magistrati, gli avvocati insegnano alla gente che:

1) la legge è legge e va rispettata
2) la legge è uguale per tutti e nessuno è esente dal rispettarla

tuttavia i politicanti eletti le leggi le fanno, a volte appositamente confuse (usando appunto certi paroloni incomprensibili) per essere facilmente interpretabili ... ne fanno a iosa (per complicare maggiormente la vita dei poveri sudditi che li votano) e sono i primi a raggirarle, violarle e fottersene.

Se esiste una legge che IMPONE agli amministratori eletti comunali - da ben 25 anni - di introdurre istituti di partecipazione popolare e referendari negli Statuti dei Comuni e relativi regolamenti di attuazione e gli amministratori non lo fanno invece di voti e rispetto meritano calci nel culo e hanno voglia questi acculturati laureati in diritto, in giurisprudenza e scienze politiche di fare monologhi con quei paroloni che faranno forse scena ma sono aria fritta ... per giustificare l'ingiustificabile.

La democrazia parlamentare è un'autentica oligarchia che tutela solo i poteri forti ... che ognuno elabori e veda come cercare di limitare questo andazzo che ovviamente interessa tutta l'umanità ma che in Italia ha veramente premiato i peggiori farabutti.


Sminuire le lacune legislative (volute) e/o le inadempienze legislative cambiando sempre discorso e seguitare a criticare un sistema che non si è mai sperimentato è da autentici impostori - che vogliono mantenere in vita un sistema politico che gli fa comodo ... e non perché è un buon sistema politico - e con questa gente meno ci si discute e meglio è.

Infatti certi soloni neppure mostrano il loro volto ed il loro vero nome e cognome in rete ... a dimostrazione che sono delle mezze seghe e dei caga sotto, oltre che impostori.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione