INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

domenica 3 giugno 2012

Poesie (di Antonio Castelli)

di Antonio Castelli (2 giugno 2012)


Sconfitta di una economia politica, diretta da dissipatori, corrotti, corruttori e del Popolo Sovrano traditori.

Oggi,della Repubblica è un giorno di festa,
con un Parlamento, dove c'è tutta una minestra.

Della mia Italia, vedo tutti simulacri,
ma, la gloria, non vedo, solo una montagna di debiti e di ladri.

Non vedo dei Padri Nostri, che ai posteri hanno lasciato onore,
il rispetto della Costituzione, ma, vedo, solo superbia e disonore.

Si specula su tutto: sull'economia, sull'imposta e tassa,
sui pensionati e lavoratori, pur di fare cassa.

Perfino sul terremoto,
con paesi e città ridotte in miseria e colabrodo.

Sull'onda dell'emozione è pronta la promessa,
poi nei fatti, la manfrina pressappoco è sempre la stessa.

Chi ti ridusse a tale, Italia mia!
nell'infausta sorte e nella ria.

Quindici anni di storia politica tra due schieramenti,
d'insulti,di odio e, a parole, aspri combattimenti.

Un vero e proprio bordello,
è incominciato tra nonno nano e mortadella.

Mentre il debito pubblico cresceva a dismisura,
senza ricorrere a nessuna cura.

Poi,all'improvviso, è tornata la pace.
Ora, tutto tace.

Ma, è una pace apparente,
per calmare la gente.

C'è chi crede ancora di rappresentare l'assoluto potere,
con il titolo di cavaliere.

Chi non ha titolo, è solo un mandante,
che crede di risolvere tutto, con aria di comandante.

Sono uomini falsi e crudeli,
servitori d'infedeli.

I primi segnali sono arrivati,
forti, chiari ed arrabbiati.

Alle prossime elezioni politiche, ci sarà il grande botto,
molti politici di professione dovranno far fagotto.

Con un'arma indolore,
che va dritta al cuore.

E' il voto democratico segreto,
che spazzerà, via della casta, l'alto ceto.
_________


Monti! Tremonti!
per me pari sono, ad entrambi non tornano i conti.

E' la filosofia dell'economia,
ch'è sbagliata, in democrazia.

Oggi sono gli Stati,
che rincorrono i mercati.

Essa è nelle mani dei privati,
vecchi ricchi sfondati.

In loro non c'è un fondo,
sono sparsi ed uniti, in tutto il mondo.

E' una catena di Sant'Antonio,
che cura il proprio patrimonio.

E' estesa su i cinque Continenti,
collegata tra uomini potenti.

Quando nacque l'eurozona,
si pensò ad una nuova Europa.

Infatti, ciò ch'è scritto nel trattato, sono buone intenzioni,
dei firmatari, rappresentanti le Nazioni.

Ma, nella realtà, arrivare ad una sintesi d'intenti,
non è facile con uomini prepotenti.

E' la forza del denaro,
che trasforma l'uomo rozzo in bello e colto, anche se somaro.

La storia c'è d'insegnamento,
basta vedere quante capre ci sono in Parlamento.

Mi riferisco ad alcuni politici, presi alla buona ed a casaccio,
senza passare prima per il setaccio.

Povera Italia Mia!
chi Ti ha spogliata e Ti ha ridotta cosi' nell'economia?

Io penso di saperlo:''E' stata una classe politica carogna,
che Dio la maledica e peste le colga''.

Avanti, avanti, avanti, con un democratico rinnovamento,
tutti gli uomini marci fuori, a pedate, dal Parlamento.
______________

Liberi Mercati!Libere Economie!
sono tutte prese in giro e fesserie.


Non c'è nessuna concorrenza nei liberi mercati,
solo affari per i privati.

Prof.Monti, ma Lei è convinto veramente,
che il Popolo Italiano, intelligente,

abbocchi e creda alle sue favole e meraviglie,
accontentandosi di un salario di quattro soldi alle famiglie?

Tutti voi, a chiacchierare, fantasiosi economisti,
siete dei bravi illusionisti.

Forse, anche degli ottimi collaborazionisti,
di vecchi ricchi ladroni di denaro ed egoisti.

Questi signori, del mondo sono i veri padroni,
tutti gli altri sono solo servitori.

Oggi, ci parlate dei mercati finanziari,
domani degli evasori fiscali,

dopodomani della differenza dei titoli di Stato:''Spread'',
non tocchiamo questo tasto, qui' veramente c'è tanta mer....

Piuttosto, parliamo di uno Stato di solidarietà,
che difende i propri cittadini con la massima serietà.

NO,ad uno Stato,
che rincorre il mercato.

Secondo me, l'economia liberista è di pochi privati,
non vedo un'economia di massa per lavoratori e pensionati.

Questi signori sfruttatori,
non devono fare nel mondo i dittatori.

Per il debito pubblico applichiamo ai patrimoni eque tasse,
facciamo rientrare i soldi all'Erario nelle casse,

salvando piccole e medie imprese,
che sono le vere risorse delle Paese.

Lavoratori e pensionati,
dalle grinfie dei privati.

Forse non ha la forza,
di premere la morsa.

Ascolti Presidente! la voce del Popolo,che non è dalla sua parte,
se non vuole essere messo in disparte.

Si dimetta, con la speranza di andare a libere elezioni,
che per me, è l'unica soluzione.

_______

L'Italia,stretta nella morsa,
dall'economia tedesca,con la forza.


- Il Prof. Monti ha dichiarato:''Condivido la Sovranità,
piuttosto che essere obbligato con umiltà".

- Berlino finge di essere preoccupata,
intanto l'Italia ne esce umiliata.

- La Germania consiglia l'Italia a proseguire la politica di Monti,
altrimenti per essa, un domani, non ci saranno fondi.

- Una politica già prevista,
sul modello liberista.

- Inoltre ha annunciato: ''che per risanare i conti'',
vuole ricorrere, alla vendita di beni pubblici, senza sconti.

- Naturalmente ! a chi ha i soldi, ai ricchi privati,
che rivenderanno, i beni acquistati, a prezzi maggiorati.

- Prof. Monti ! come le vogliamo chiamare queste idee geniali ?
''una manovra di beni pubblici sociali, ai privati, a fini personali" ?

- Senta Prof., a me, la sua politica sembra alquanto provocatoria,
ma Lei pensa veramente di passare alla storia ?

- Oltre ai gioielli di famiglia, cos'altro intende vedere ai privati,
forse anche gli ospedali civili dei malati ?

-La prego Prof., Lei si è fatto un brutto sonno,
lasci perdere tutto e vada a fare il nonno.

18/06/2012 Antonio Castelli
__________________


Ipotetici sospetti ad accordi speciali,
tra politici-economisti e industriali.

- Sono tutti in Parlamento, ben consigliati,

da avvocati preparati.

- A nostre spese,

spalmate sul Paese.

- Quando serve, sono li' a fare qualche Legge,

che li difende e li protegge.

- Per i beni pubblici, si preannuncia una liquidazione,

che per me, è un solenne schiaffo alla Costituzione.

- Si prevede, quasi tutto, nelle mani dei privati,

che mal sopportano giovani lavoratori pensionati

- Vuoi stare bene ? Oggi, è quasi tutto un mercimonio,

basta fare il patto col demonio.

- Un mondo di culi e di culetti,

a fare a nascondiglio sotto i letti.

- I privati del mondo sono i veri padroni,

i lavoratori sono solo dei garzoni.

- Siamo tornati indietro anni luce,

peggio di quando c'era il duce.

- A me, sembra di vedere un'economia politica allo sbando,

mancando una direttiva politica Europea al comando.

- Chi si alza la mattina, pensa di avere in mano il potere,

i tempi non son maturi, sono ancora dolci chimere.

- Ogni Stato, pensa di fare all'altro lo sgambetto,

attraverso speculatori, pronti all'assalto di un Stato poveretto.

- Non mi pare di vedere solidarietà e trasparenza,

sembra di vedere, una politica economica di sola delinquenza.

- E' ora di un vero riformismo,

stop al liberismo.

20/06/2012 Antonio Castelli.

________


In democrazia si cambia strategia.

- Ritorna in pista il cavaliere,

con una rosa in mano e nuove idee.

- E' una rosa, tricolore,

simbolo dell'amore.

- Per vincere l'elezioni,

invita Renzi a colazione.

- Ancora ... pensa di fare il gioco delle tre carte,

con furbizia ed astuzia ad arte.

- Sta formando dei movimenti civetta,

e, che l'elettorato sia attratto, come l'allodole, dallo specchietto.

- Ma, questo signore, non ha capito,

che la gente gli ha puntato il dito.

- E' proprio Lui il capro espiatorio

che dal popolo dovrà essere punito con atto debitorio.

- Non in denaro, ma in etica-morale,

che a tanti ha fatto molto male.

-Fuori dalle scatole questi arrivisti,

la smetta!di mettere in croce dei poveri cristi.

- Per colpa sua, ci troviamo tante tasse ed i.m.u. da pagare,

con Monti, da Lui indicato, nominato a governare.

- Svegliatevi gente ! il giorno dell'elezioni,

ch'è, incominciata una rivoluzione, in nome della Costituzione.

23/06/2012 Antonio Castelli.

__________


 ‎'' DEMOCRAZIA DIRETTA'' REPUBBLICA PERFETTA.

- Egregio Professore Monti.

la sua politica, non mi convince, è di altri mondi.

- Come lei stesso vede, annaspa a partire,

e in Parlamento non sa che dire.

- Qui, in Italia c'è bisogno, subito, di riforme e snellimenti,

se si vuole fare gli interessi comuni delle genti.

-  Cerchiamo di smetterla con questi liberi mercati del cavolo,

dove c'è, in mezzo sempre, la coda del diavolo.

- Si dovrebbero fare, in Parlamento, per il debito pubblico, dei tagli

non accordi di poteri,parole,grida e ragli.

1) Cancellare enti locali,

Province e Regionali.

2) Per le zone territoriali,

bastano solo gli Enti Comunali.

3) Tagliare una Camera Parlamentare,

e molte spese al Quirinale.

4) accorpare in unico Ministero,

la Difesa della Nazione, senza alcun mistero.

5)Economia, Sviluppo, Industria e Sanità,

ch'è un'altra grossa realtà.

6) Pubblica Istruzione,

come previsto dalla Costituzione.

7)Strutturare al meglio la Pubblica Amministrazione,

senza troppe leggi e confusione.

- Finisco, rivolgendomi a Lei, come contribuente, giusto per capire,

dove sono andati a finire,

i sodi liquidi stampati dall'ex zecca,

spariti dalla circolazione all'infretta ?

- Oggi, manca trasparenza e garanzia,

non ho più fiducia, a questa Indiretta Democrazia.

- Preferisco QUELLA DIRETTA,

per una Repubblica perfetta.

- Dove c'è partecipazione del Popolo Sovrano,

che è la VERA DEMOCRAZIA, che non è imposta da lontano.

26/06/2012 Antonio Castelli.

___________


IL PROFESSORE MONTI MARIO,
NON E' MOLTO INTERESSATO ALLA CASSA DELL'ERARIO.

- Nessuna imposta potrimoniale

è prevista, oggi al Parlamento, per decreto sui grandi capitali.

- Si vuole, invece, riformare l'art.18 del contratto sul lavoro,

che, ai nostri padri, è costato una vita di lotte, a peso d'oro.

- Noto che Lei ha molto interesse ad assecondare i mercati,

economici e finanziari delle holding e dei singoli privati.

- Si vuole gestire l'economia dell'eurozona pubblica e privata,

tenendo lontano dai guadagni la classe operaia umiliata.

- Il lavoro, se verrà dato dai padroni,

sarà assegnato a spizzichi e bocconi.

- Ho ascoltato, oggi, in Parlamento alcuni interventi,

sull'approvazione del decreto del lavoro, con sorriso fra i denti.

- Sono state dette dalla maggioranza un mare di bugie

e una montagna di fesserie.

- Egr.Prof. Monti, le ricchezze, nel mondo, ci sono in abbondanza,

c'è però, chi digiuna e chi si riempie la panza.

- Anche i soldi ci sono, ben custoditi, sotto chiavi,

in robuste casseforti speciali.

- Questi marpioni della finanza,

ogni tanto si riuniscono in adunanza.

- In forma solenne e cerimoniali,

per discutere e poi vedere anche i beni demaniali.

- Vogliono ridurre in mutande lo stato sociale,

nemico numero uno del liberismo radicale.

- E' ora di dire:BASTA !, con queste assurde situazioni,

o vi mettete in regola con la Costituzione o non romp.più i cogl.

27/06/2012 Antonio Castelli.

__________


CATENA UMANA IN UNICO MOVIMENTO, INTORNO AL PARLAMENTO.

- L'11-Luglio dalle ore10.00, gruppi e movimenti, uniti in un solo movimento,

chiederanno le dimissioni del Governo e di tutto il Parlamento.

- Vergogna! in 20 anni avete spogliata l'Italia dei beni comuni,

per favore andata a casa, non fateci perdere i lumi.

- Avete consegnata l'intera economia nelle mani dei privati

padroni assoluti e incontrastati dei mercati.

- Al contrario dei principi fondamentali della Costituzione

art.41 e 42, che vergogna! che delusione.

- Avete calpestato, con la riforma il contratto dei lavoratori,

dando carta bianca di licenziare ai signori ricchi padroni.

- Ma bravi, il Prof. Monti e la Dott.ssa Forleo,

hanno saputo fare ai lavoratori e al Parlamento: ''MARAMEO''.

- Ancora un altro schiaffo alla Costituzione

per attuare, a favore dell'eurozona, chi sa quale altra operazione.

- Che non arrecherà ai lavoratori e pensionati nessun beneficio,

ma solo lacrime,sangue e sacrifcio.

- Mi domando e chiedo al Ministro Monti,

che lo vedo già sulla via del tramonto.

1) Un Trattato Internazionale

può riformare del Popolo Sovrano un diritto Costituzionale?

2) E' lecito denigrare il diritto al lavoro, in Parlamento?

A che serve il giuramento sulla costituzione? No signori questa è infedeltà o tradimento.

- Penso ai nostri Padri gloriosi e alle loro mitiche parole,

oggi, davanti a questi scempi, nelle loro tombe staranno facendo capriole.

- Sono deluso e mortificato,

per me, il Parlamento va licenziato.

29/06/2012 Antonio Castelli.


____________


TAGLI INIQUI, RISULTATI ESIGUI.

- Sono in arrivo tagli sui medicinali,

e servizi sociali.

- Già il Prof. Mario Monti,

li aveva previsti e programmati insieme a Bondi.

- Di tagliare gli sprechi dei medicinali,

che usano, dice Lui, in abbondanza gli Italiani.

- Per il Prof. Monti, questi tagli, non sono all'impazzata,

ma sono sforbiciate calibrate.

- Insomma sono tagli speciali,

che vanno ad incidere sempre sullo stato sociale.

- Sono idee imposte concordate e manovrate,

ma, pur sempre carognate.

- Colpiscono le fasce più deboli: ''Bambini, anziani, ammalati,

lavoratori, precariati e pensionati''.

- Il Prof. Monti, pensa di risanare il debito pubblico sui lavoratori,

come se, di questi disastri economici, fossero loro gli autori.

- Prof., mi scusi, a me sembra di vedere in Lei un cervello programmato,

che non ricorda i danni procurati dai Governi del passato.

- A partire dal Governo Amato,

che dalla sua esperienza di Governo, il Popolo Sovrano ne è uscito malandato.

- Il Governo spensierato e sorridente della vita bella,

del Primo Ministro, detto, mortadella.

- Il regale Governo dell'incantatore dei serpenti,

sempre pronto al sorriso e mostrare i denti.

- Ora questi signori, per le loro prestazioni politiche di lavoro,

percepiscono pensioni d'oro.

- Tagliamo queste pensioni scandalose,

che per chi non le prende sono odiose.

- Applichiamo ai grandi capitali 

una bella imposta patrimaniale,

- Ecco come si fa in una Repubblica Costituzionale, Egr.Prof.Monti

per mettere apposto i conti.

- I soldi si vanno a prendere a chi ce là,

non a chi va a cercare la carità.

- Mentre, all'UDC-PD-PDL, che votano sempre a favore

dei Decreti a tutte l'ore,

vorrei dire: ''Ma,sono questi i programmi elettorali,

che, nel 2008, per avere il voto, avete presentato agli Italiani?

- Per gli elettori!

ci siete si o no dei traditori?

- In tempo di guerra, questi impostori smidollati, senza pena,

da un plotone di esecuzione venivono fucilati alla schiena.

- Vi ricordo che l'11-07-2012, alle ore10,00, la sede sarà circondata

dai rappresentanti della rete che chiederà le vostre dimissioni avendola dissacrata.

- Per favore, non perdiamo altro tempo,

in Parlamento.

- Andiamo a libere elezioni,

lasciamo decidere al Popolo Sovrano, rassegnando le dimissioni.

04-07-2012 Antonio Castelli.

_________


IL DIRITTO ALLA PAROLA, SE NON ALTRO TI CONSOLA.

- Al Presidente Giorgio Napolitano,
Primo Cittadino Italiano.

- Che rappresenta l'Unità Nazionale,
come previsto, all'art.87, nella Carta Costituzionale.

- Signor Presidente, ho pensato di scriverLe poche parole, questa mattina,
rivolgendoLe, alcune domande, in rima.

1) Le chiedo: ''Essendo Lei un attento custode della Costituzione,
mi sa dire, fino a quanto tempo, essa in Italia, rimarrà ancora
in vigore?

2) Mi pare di vedere una certa incoerenza tra il Governo Tecnocratico in questo momento
e un gruppo politico democratico in Parlamento.

3) Forse mi sbaglio: ''Il Gruppo PD-PDL-UDC,ha il potere di cancellare la volontà del Popolo Sovrano?"
che, nel 2008,ha votato i loro mandatari e programmi elettorali?
sia pure per importanti accordi ed impegni Internazionali?

4) Un Trattato Internazionale,
può limitare la Sovranità di uno Stato di una Nazione Repubblicana Costituzionale?

5) Se cosi' fosse, correremmo il rischio di perdere perfino dello Stato la Sovranità
e quindi con essa, anche la nostra identità.

- Signor Presidente, come cittadino Italiano, mi sento un pò confuso,
stando cosi' le cose, il cervello si è un pò fuso.

- Mi creda Signor Presidente, già mi sento amareggiato,
se tutto ciò ch'è scritto nella Costituzione, un domani, dovesse essere dissacrato.

- Ho l'impressione che i poteri forti dell'economia,
stiano preparando il terreno per distruggere alcune strutture pubbliche-sociali della democrazia.

- Tutto può accadere,
ma, del Popolo Sovrano è il Potere.

- Comunque, vorrei ricordare a lor signori: ''Di Totò La LIVELLA''
prima o poi, anche loro con tanti soldi e privilegi,finiranno con una croce in testa e una fiammella.

08/07/2012 Antonio Castelli.
____________


ALLORA,PROF.MONTI MARIO!
QUANTO C'E'NELLA CASSA DELL'ERARIO?

-DOPO QUESTI MESI,
COME STIAMO CON L'ENTRATE E CON LE SPESE?

-DI TEMPO NE E' PASSATO,PROFESSOR MONTI!!
QUANDO FACCIAMO QUESTI CONTI?

-NON E' CHE,DOPO PROMESSE,MANOVRE E MANOVRINE,
VOI POLITICI AMMINISTRATORI RIFATE CON L'EUROZONA E NOI ''ELETTORI''LA FIGURA DEI CRETINI.

-SE NON RICORDO MALE,LEI,PRIMA E' STATO NOMINATO SENATORE,PER ESPLORARE UNA CERTA SITUAZIONE!!!

-POI GLI E' STATO DATO L'INCARICO A PRIMO MINISTRO
PENSANDO,TUTTI,CHE,PER L'ECONOMIA POLITICA E IL DEBITO PUBBLICO FOSSE ARRIVATO GESU' CRISTO.

-PER LA VERITA',FINO AD OGGI,NON VEDO MIRACOLI PER IL PAESE,
VEDO INVECE SOLO TASSE,IMPOSTE PER I LAVORATORI E PANSIONATI,AUMENTI E TANTE SPESE.

-VOGLIAMO RISOLVERE ED AZZERARE IL DEBITO PUBBLICO?LA SOLUZIONE C'E':''
CACCIARE IL GOVERNO E PARLAMENTO, ANDARE AD ELEZIONI ,SOCONDO LA COSTITUZIONE,NON PAGARE I DEBITI,COME HA FATTO L'ISLANDA,AGLI INVESTITORI SPECULATORI''

-PROF. MONTI,MI SCUSI,COME CITTADINO-CONTRIBUENTE UN PO' ARRABBIATO,
MI SONO DOMANDATO:

MA,A QUANTI MILIONI DI MILIARDI SIAMO ARRIVATI DAL SUO MANDATO?CI SIAMO TUTTI DOMANDATI.

FORSE HA PERSO I CONTI,
COME L'EX MINISTRO TREMONTI.

-MI DOMANDO:''MA QUANDO SI ASSUME UN INCARICO DI LAVORO A PAGAMENTO,
NON SAREBBE PIU' GIUSTO ESSERCI UNA PENALITA' SOTTO GIURAMENTO?

-NEL CASO IN CUI IL LAVORO NON VA,SENZA REVISIONE?
CHI PAGA PANTALONE?

-IL POPOLO SOVRANO NON HA PIU' FIDUCIA DI ALCUNI AMMINISTRATORI,CHE NON SONO DELLO STATO SERVITORI,
MA OCCUPANO LE POLTRONI DA PADRONI.

-FUORI DAL PARLAMENTO DEI NOSTRI PADRI FEDELI
QUESTI UOMINI QUAQUARAQUA ED INFEDELI.

17-08-2012 ANTONIO CASTELLI
_____________


E' RITORNATO IL CAVALIERE BACIAMANO,
''DETTO IL KAIMANO.''

-DOPO UNA BATOSTA,
CI VUOLE UNA BELLA FACCIA TOSTA.

-E' RIDISCESO IN CAMPO RINGIOVANITO,
RISTRUTTURATO AL BOTULINO.

-CON ALTRE TROVATE SPIRITOSE E ORIGINALI,
COME UN DI',APPARSE SUI GIORNALI.

-INVITANDO ANGELA MERKEL AD USCIRE DALL'EURO ZONA,
FORSE,RITENENDOLA PADRONA.

-I PRIMI INSULTI SON PARTITI,
ED I SUOI AMICI, PER COMPIACERLO,TUTTI DIVERTITI.

-E' IL SOLITO RITORNELLO,
COME DA STORNELLO.

-LE SOLITE CHIACCHIERE,LE SOLITE PROMESSE,
MA NEL 2013,NON CREDO TROVERA' DEI FESSI.

-LA GENTE SI E' SVEGLIATA,
NON E' PIU' ADDORMENTATA.

-IN ITALIA,TUTTO VA MALE,
CHE CACCIA I LUPI DALLE TANE.

TROPPO MALAFFARE E CORRUZIONE,
CHE PROVOCANO IL POPOLO AD UNA PACIFICA RIVOLUZIONE.

-RICORDO!:CHE LA FAME E' COMANDATA DAL CERVELLO,
E QUANDO UN POPOLO E' AFFAMATO RICORRE AI SASSI E AL MATTARELLO.

-NON CI SONO NE SANTI NE LEGGI,
CHE LO REGGI.

settembre 2012 - Antonio Castelli




Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione