INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

giovedì 11 luglio 2013

Partecipa.gov.it - Riforme costituzionali

I nostri "eletti" devono avere preso un'insolazione per invitare i cittadini a "partecipa" per  esprimersi sulle "riforme costituzionali" in cantiere.

Nel sito istituzionale del Governo hanno inserito DUE QUESTIONARI invitando i cittadini a "partecipare" rispondendo alle domande in essi contenute (a che serve ? se poi a decidere saranno comunque loro e sicuramente ignorando le proposte dei cittadini ?).
Come al solito serve soltanto a tastare il polso ai cittadini (per accertarsi di quanto sono ignoranti su certe questioni).

Personalmente ho risposto alle domande di un solo questionario (il primo) perché al secondo questionario mi sono girati troppo i coglioni !

Fra le opzioni di risposta che il cittadino può scegliere ad ogni domanda ho quasi sempre scelto l'opzione "altro" ... 

Perché ?

Ma per il semplice fatto che le domande del questionario richiamano la Costituzione italiana di cui se ne sono SEMPRE FOTTUTI fin da quando è entrata in vigore.
Hanno stravolto ogni cosa e in questo Blog ho evidenziato spesso le loro magagne (v. questo post).
Come posso rispondere a domande già predisposte che lasciano intendere cose che nella realtà non si svolgono come stabilito dalla Costituzione italiana ? In realtà le istituzioni e gli organi dello Stato non funzionano come dovrebbero funzionare !
Ma si rendono conto di quanto sono ridicoli ?

Risposta:
Certamente che se ne rendono conto ma sanno molto bene che gli italiani si sono sempre fatti abbindolare perché preferiscono rimanere ignoranti su certe cose e preferiscono delegare tutto ai cosiddetti "eletti" e questi ultimi sanno di  poter continuare ad abbindolarli, facendo credere, appunto, che l'attuale sistema non permette al Governo, ad esempio, determinati poteri legislativi (in effetti è così) quando da almeno un ventennio il Governo ha sostituito il parlamento nella funzione legislativa.
Sta facendo più leggi il Governo del parlamento !

A che servono quindi certe modifiche costituzionali ?
Servono a legalizzare ciò che prima i politici facevano ILLEGALMENTE  ! Non è chiaro ?
Se il Governo da almeno 20 anni ha sostituito l'organo legislativo facendo più leggi del parlamento col pretesto dell'URGENZA lo ha fatto contro il dettato costituzionale e quindi illegittimamente ! Con una modifica alla Costituzione legittimeranno questa ignobile prassi che permette ad ancora meno persone di fare le leggi (il Governo ha meno membri del parlamento) ... ergo, di quale cazzo di democrazia vogliamo parlare ?

In definitiva:
Come sostenitore della democrazia diretta (che è parte essenziale della democrazia) non me la sento di assecondare i politicanti italici rispondendo a domande da loro preconfezionate e incentrate principalmente sulla rappresentanza (parlamento governo e relativi poteri).

La risposta "altro" che ho scelto per il primo questionario presuppone che il sistema (almeno per me) debba cambiare TOTALMENTE, sostanzialmente (a mio avviso) devono essere rispettati i dettami costituzionali già previsti sia per quanto concerne la partecipazione popolare e sia per quanto concerne le funzioni degli organi rappresentativi (v. formazione delle leggi - parte II, titolo I, sezione II) e poi se deve essere modificata la Costituzione deve essere modificata per dare più potere e strumenti al legittimo sovrano il POPOLO.
Le modifiche che vorrei fossero apportate alla Costituzione italiana le ho già indicate sostenendo il disegno di legge costituzionale di iniziativa popolare "Quorum Zero e Più Democrazia" .. VEDIAMO SE LO DISCUTERANNO E COSA DIRANNO AL RIGUARDO.

Altre modifiche e leggi NON MI INTERESSANO MINIMAMENTE.

Leggendo la domanda riguardante la formazione delle leggi nel primo questionario mi sono girati parecchio i coglioni poiché la Costituzione non determina affatto in maniera chiara l'iter legislativo poiché questo viene determinato dai regolamenti di Camera e Senato ... regolamenti scritti dai politicanti come gli è sempre fatto comodo.
Nonostante i regolamenti siano stati scritti come hanno voluto, li hanno spesso ignorati inventandosi urgenze e prassi che hanno esautorato si può dire il parlamento dalla sua principale funzione ... quindi è ora che la smettano di prendere in giro la gente.

Le leggi le deve fare il parlamento, e non il governo, e in una democrazia PURE il popolo !



Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione