INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

mercoledì 25 luglio 2012

Allibito ma non troppo - On. Gasparri e la democrazia diretta

Diciamo che non mi sorprendono ormai più da tempo le uscite dei nostri "rappresentanti" eletti dai partiti ... ma l'affermazione dell' On. Maurizio Gasparri mi ha un attimino spiazzato perché secondo lui occorre RAFFORZARE la Democrazia Diretta.


Sapesse almeno cosa sia !
Secondo lui la democrazia diretta la si rafforza consentendo al popolo di eleggere DIRETTAMENTE il Presidente della Repubblica (leggi questo articolo stampa).


Innanzitutto occorre puntualizzare che secondo la Costituzione italiana il popolo potrebbe già eleggere DIRETTAMENTE i parlamentari fin dal 1948 (artt. 56 e  58 Cost.)  ... ma da ormai 7 anni con l'attuale legge elettorale il popolo non può eleggere DIRETTAMENTE nessun parlamentare (nondimeno circa 38.000.000 di italiani votano ancora).
Ergo ritengo che occorre una bella faccia tosta nell'affermare che con questa modifica costituzionale, che prevederebbe l'elezione DIRETTA del Presidente della Repubblica, si rafforzerebbe la Democrazia Diretta (come se la DD fosse di interesse dei membri della Casta o di qualsiasi altro partito italico).


A chi non lo sapesse, in veste di appassionato, studioso e sostenitore della Democrazia Diretta, dico che l'elezione diretta dei rappresentanti del popolo (di cui il nostro parlamento se ne fotte - come se ne fotte pure della Costituzione che ogni tanto vuole modificare) come pure di ogni altra figura istituzionale (nella fattispecie del Presidente della Repubblica) è una piccola componente della Democrazia Diretta ma non SOSTANZIALE !


La Democrazia Diretta prevede che il popolo possa legiferare, confermare, revocare e abrogare le scelte dei suoi rappresentanti mediante iniziative POPOLARI !


La scelta (diretta) del Presidente della Repubblica, visti i poteri che ha attualmente (anche se ignorati dal parlamento italico)  di scegliere 1/3 dei membri della Corte Costituzionale e di PRESIEDERE il Consiglio Superiore della Magistratura, sarebbe a mio avviso auspicabile che fosse fatta dal popolo, piuttosto che da questo nostro parlamento (illegittimo) ma non sarebbe questo, come non è mai stata l'elezione diretta dei parlamentari, ciò che renderebbe realmente un popolo SOVRANO.


La Democrazia Diretta in sostanza oltre a dover permettere al popolo sovrano di scegliere i suoi rappresentanti, o chi altro, include strumenti che permettono al popolo di FARE, CONFERMARE E REVOCARE leggi e decisioni prese dai suoi rappresentanti, che spesso vengono prese per favorire lobbies di potere (politico ed economico).


Esorto come sempre gli italiani più attenti o desiderosi di capire in quale direzione stiamo dirigendoci attraverso questa classe politico/rappresentativa, ed attraverso questo sistema puramente rappresentativo (anche se la Carta costituzionale non lo definisce tale), a documentarsi sempre meglio sulla Democrazia Diretta, prendendo ad esempio alcuni paesi dove esiste realmente (Svizzera, Baviera, California, Oregon), e seguendo l'iter legislativo di alcuni progetti di legge che i siti istituzionali del parlamento italico rendono pubblici ... nella fattispecie questo.


Se non iniziate a documentarvi con attenzione ed impegno non capirete mai dove andremo a finire, anche se ve l'ho ripetuto ormai centinaia di volte.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione