INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

giovedì 18 agosto 2011

Il mistero della legge elettorale Porcellum


Quando la sovranità che appartiene al popolo viene esercitata SOLO ED ESCLUSIVAMENTE da pochi cittadini (Democrazia Rappresentativa) non solo si può formare col tempo una Casta (in Italia esiste già poiché "Casta" è divenuto un termine noto e citato parecchio) ma si può consolidare sempre più quando capisce che il popolo è nelle sue mani.

Non importa quali siano le ragioni che portino 60.000.000 di persone a sottostare al volere di 945 persone (a livello nazionale), quello che conta è che 60.000.000 di persone sottostiano al volere di sole 945 persone... nonostante la legge fondamentale della repubblica italiana stabilisca che il popolo non esercita la sua sovranità soltanto ogni 5 anni attraverso il voto elettivo, ovvero solo attraverso dei rappresentanti eletti (questo è ciò che ci hanno sempre fatto credere come un tempo facevano credere all'umanità intera che era il sole a ruotare attorno alla terra).

Quando la Casta è convinta di mantenere un potere indiscusso sulla popolazione, che divide con finte maggioranze e finte opposizioni di correnti politiche diverse ed apparentemente opposte usa il potere che gli consente di portare avanti i propri obiettivi... il potere di fare le leggi.

E' risaputo che uomini "potenti" non sono soltanto all'interno della politica. Ci sono assai più "potenti" al di fuori della politica piuttosto che all'interno di essa e costoro oltre ad avere rubato o vissuto nell'illegalità per parecchio tempo, anche se scoperti la fanno franca ugualmente (evito di fare nomi perché alcuni sono ben noti).

Una legge elettorale come quella che abbiamo in Italia da 5 anni serve solo ed esclusivamente a piazzare le persone giuste al momento giusto nel posto giusto per portare avanti determinati obiettivi che forse persone oneste o con poche "conoscenze" non potrebbero portare avanti.
Per dirla breve... per azioni disoneste occorrono persone disoneste.

Ovviamente chi architetta un simile piano deve impedire che siano i cittadini a scegliere DIRETTAMENTE i loro rappresentanti (cfr. gli artt. 56 e 58 Cost.) e con una legge elettorale che consente a non si sa chi esattamente di scegliere i parlamentari la Casta raggiunge il suo obiettivo.

Non è necessario che una legge elettorale illegittima o bruttissima duri in eterno... è sufficiente che duri il tempo necessario affinchè le persone più adatte a compiere certi lavori (vuoi per esperienza, vuoi per conoscenze particolari, vuoi per indole) li portino a termine. Questi lavori possono essere: leggi, accordi, scambi, etc. che solo chi ricopre una determinata funzione può meglio portare avanti.

Una volta raggiunti gli obiettivi prefissati si possono anche togliere di mezzo le persone "giuste", perché il momento "giusto" è trascorso (gli obiettivi prefissati si sono raggiunti... i lavori che si dovevano fare si sono fatti) e quindi si può cambiare miracolosamente la legge elettorale ripristinando magari la preferenza o la scelta nominativa del candidato cosicché il sistema politico/rappresentativo conserva pure i consensi dell'elettorato che stava forse perdendo fiducia in esso (due piccioni con una fava).

E' tutto di una semplicità estrema ed il minimo che un cittadino veramente dotato di senso civico e di amore per la Costituzione, la Legalità e la Democrazia possa fare è rifiutarsi di votare fino a che questa legge è in vigore. Non importa quali escamotage userà la Casta, l'importante è sentirsi almeno a posto con la propria coscienza.

Da questo dovremmo anche comprendere che è indispensabile che il popolo possa bloccare sul nascere le leggi, poiché pur avendo il potere, in teoria, di abrogarle una volta entrate in vigore, il popolo non potrebbe esprimersi ogni volta attraverso il referendum abrogativo... perchè le leggi che sfornano gli eletti sono tantissime ed in breve tempo. Basterebbe regolamentare con legge la Petizione popolare o introdurre il referendum confermativo anche per leggi ordinarie e che il referendum abrogativo diventi realmente strumento nelle mani del popolo poiché attualmente (dal 1970 con la legge attuativa n. 352) è nelle mani dei partiti/politici, e tutto ciò non ha alcun senso perché uno strumento di controllo del popolo sui suoi rappresentanti non può essere strumentalizzato, impugnato, utilizzato dai controllati.

Attaualmente circolano voci di una imminente raccolta delle previste 500.000 firme per indire referendum popolare per togliere di mezzo la legge elettorale cosiddetta "Porcellum":
Non voglio polemizzare oltre e faccio solo alcune domande invitando le persone a riflettere:
  1. Perché non è stato indetto referendum subito dopo la sua entrata in vigore ? (esiste da 5 anni questa legge).
  2. Perché non è stata modificata quando ha avuto la maggioranza parlamentare il centro-sinistra ? (2006-2009 - finissero una legislatura un volta !).
  3. Perché non lo indicono 5 consigli regionali ? (esistono ben 8 regioni governate da maggioranza centro-sinistra).
  4. Perché non si ricorre prima alla Corte Costituzionale ? (il Porcellum è palesemente illegittimo - cfr. artt. 56 e 58 Cost.).
Credo siano sufficienti questi spunti per un'attenta riflessione (per chi vuole riflettere ovviamente). Diversamente più si spalleggiano i partiti (aderendo alle loro raccolte firme propagandistiche ed alle loro manifestazioni propagandistiche) e più la Casta si rafforzerà ed il popolo si indebolirà.
Non sono ancora bastati 63 anni di repubblica costituzionale per comprendere come gira il fumo ?


P.S.
Porcellum a parte: quando mai gli italiani hanno potuto scegliere i loro rappresentanti ?... anche quando c'era la possibilità di indicare una persona sulle schede elettorali ? Quella persona non era forse una delle due o tre persone (candidati) che i PARTITI  IMPONEVANO agli italiani ?
Cosa sapevano gli italiani di quei candidati ? Come potevano capire se quelle persone erano dotate delle migliori capacità e competenze per governare una nazione con 60.000.000 di cervelli ?

3 commenti:

  1. Quando potrò accedere al corpo del testo del Blog pubblicherò tutto il post... per ora ho potuto scrivere solo il titolo :-)

    RispondiElimina
  2. sempre interessanti i tuoi post Bruno. Permettimi di condividere il tuo blog sul mio fb, così potrò leggere e approfondire gli argomenti che tratti.
    Intanto compilo il questionario per l'iscrizione ;)

    RispondiElimina
  3. Condividi quello che vuoi cara. Lusingato delle tue parole :-)

    RispondiElimina

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione