INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

giovedì 28 marzo 2013

In caso di nuove elezioni politiche - appello agli astensionisti attivi

Mi rivolgo a tutti coloro che, da parecchio tempo o da poco tempo, si astengono dal voto elettivo in forma attiva, ossia recandosi alle urne e rifiutando le schede elettorali facendo inserire o allegare ai verbali elettorali le motivazioni del rifiuto delle schede e quindi di votare, ... che:


  1. Nonostante i chiarimenti sulla questione richiesti al Ministero dell'Interno in data 16 gennaio 2013,  ricevuti poi dallo stesso Ministero in data 29 gennaio 2013;
  2. Nonostante il Ministero abbia poi diramato una circolare (n. 19/2013) chiarificatrice a tutte le Prefetture, che a loro volta hanno diramato ai vari Comuni di competenza territoriale.
Moltissimi presidenti di sezione elettorale hanno interpretato ed applicato le suddette istruzioni in maniera differente, provocando agli astensionisti notevoli disagi, nonché rallentamenti e disagi anche agli elettori che intendevano invece (ingenuamente) esercitare regolarmente il "diritto" di voto.

Questi spiacevoli accadimenti mi hanno condotto a chiedere al Ministero, ad elezioni ultimate e in un momento quindi più calmo, ulteriori chiarimenti (per sapere quali chiarimenti e leggere la risposta e l'ennesima circolare ministeriale chiarificatrice cliccare sulla frase in grassetto "ulteriori chiarimenti) affinché non si ripetano i suddetti e spiacevoli inconvenienti.
Quello che forse non è stato recepito è che gli astensionisti attivi non intendono in alcun modo né creare disagi agli elettori ed al personale di sezione elettorale e né rallentamenti al regolare svolgimento delle elezioni ma vogliono solo esercitare il loro sacrosanto diritto di esprimere in un atto pubblico (verbale elettorale) un forte dissenso nei confronti di un sistema elettorale non democratico e non conforme al dettato costituzionale ... diritto previsto da ben 56 anni (art. 104 comma 5 D.P.R. 361/57).
In caso di mancato riscontro e quindi dei mancati ulteriori chiarimenti del Ministero dell'Interno INVITO gli astensionisti attivi a disertare totalmente le sezioni elettorali.

Il sistema politico italiano è già fallito e la scarsa affluenza alle urne, nonostante alcuni (furbi) pensino che sia ininfluente, preoccupa moltissimo tale sistema e lo dimostrano tutti i sotterfugi messi in atto sia col modo di scrivere le leggi, sia col modo di attuarle e sia coi brogli elettorali che si perpetrano da tempo, in particolar modo da quando l'affluenza alle urne andava via via diminuendo nel tempo.

Questo appello lo faccio perché è probabile che si vada a nuove elezioni ... la classe politica italica sta dimostrando sempre più marcatamente la sua incapacità in quello che presuntuosamente ha sempre preteso di poter fare senza interferenze del popolo sulla carta sovrano.

_________


Nota aggiuntiva:


Perché l'astensionismo è il terrore della Casta politica ? (scritta prima delle elezioni)

Ci sono dei segni che lo dimostrano:
  1. Sapevate che i carcerati hanno il diritto di voto ? (e chi voterebbe un carcerato ? una persona onesta ?). Ai carcerati, compresi i poveri cristi che sono in carcere grazie a molte leggi di merda italiche ed a compicenti sentenze di alcuni magistrati, sono stati sospesi infatti i più importanti diritti, ma non quello del voto. Perché fare votare i carcerati se non per sopperire all'astensionismo dilagante ?
  2. C'è un disegno di legge che propone di abbassare la soglia di età per eleggere i membri del Senato (da 25 anni a 18 anni). Perché abbassare l'età se non per incrementare la percentuale di votanti ? o ancora meglio dei voti ? Se non per sopperire all'astensionismo dilagante ?
  3. Leggi elettorali su misura per sopperire al disagio prodotto dall'astensionismo (avete notato che la legge "porcata" non è stata minimamente toccata nonostante le chiacchiere di tutte le forze politiche ?). L'attuale legge elettorale, che è pure palesemente incostituzionale, porterà per la TERZA volta la popolazione italiana al voto e prevede l'assegnazioni di 340 seggi alla camera (la metà dei deputati + 25 - quindi la maggioranza parlamentare) alla coalizione che avrà preso più voti. Ne occorrono almeno 18.000.000
  4. Il fenomeno Beppe Grillo ridurrà la percentuale di astensionisti. Molta gente che non vota più da anni voterà il suo movimento. Grillo incitava all'astensione fino a pochi mesi fa ... ma poi ha deciso improvvisamente che il SUO movimento doveva candidarsi a queste politiche ... perché tutta questa urgenza ?
  5. Istruzioni confuse di voto: leggere questo post
Una nota sul punto 4:
Non so quanti seguono Beppe Grillo ... e da quanto tempo lo seguono. Io ho sempre seguito Grillo perché il mio spirito rivoluzionario mi ha sempre condotto verso le persone che denunciano coraggiosamente e pubblicamente le magagne italiche che hanno trasformato questo paese in una merda indicibile.
Grillo denuncia da decenni certe anomalie e storture ma non ha MAI avuto attenzione mediatica ... tanto è vero che quello che denunciava lo faceva coi suoi spettacoli nelle piazze e nei palazzetti in giro per l'Italia. Doveva rilasciare interviste alle televisioni estere (spesso quella svizzera).
Ora, da quando ha fondato il Movimento 5 Stelle che ha dichiarato si presenterà anche alle elezioni politiche, sta apparendo in Televisione e sui giornali come non mai.

Perchè ?

Perché Grillo col suo movimento sta facendo un grosso favore alla Casta politica, anche se sembra il contrario.
Alla Casta politica non interessa "chi" la gente voti ... alla Casta politica interessa che la gente VOTI ! Perché solo fino a che gli elettori voteranno a maggioranza degli aventi diritto la Casta politica potrà mascherarsi con una forma di democrazia (rappresentativa).
La Casta politica tanto ha fatto, in 64 anni di repubblica costituzionale, che si è blindata talmente tanto che nessuno all'interno del parlamento potrà guastare gli obiettivi che si è prefissata da decenni !
Se gli astensionisti superassero la metà degli aventi diritto il sistema politico italico di fatto crollerebbe e le leggi elettorali su misura non avrebbero ragione di esistere a lungo per sopperire alla mancanza di affluenza alle urne.

Il parlamento, per come si deduce dalla Costituzione italiana, deve essere formato sulla base di voti espressi ... e non sulla base di leggi elettorali su misura.

Pensate ai punti elencati sopra, e poi spiegatemi con quale criterio ritenete che la Casta politica non teme l'astensionismo.
Le pezze servono a tamponare temporaneamente le falle ... ma prima o poi si staccano e le falle si allargheranno.




Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione