INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

domenica 6 novembre 2011

Materie e servizi di prima necessità (art. 3 Cost. italiana)


Propongo un dibattito su ciò che sono le materie ed i servizi di prima necessità indispensabili alla vita ed alla crescita di ogni individuo che compone una società di persone, ovvero una popolazione (v. art. 3 Cost. italiana).

Iniziamo con l'elencarli... poi vedremo di approfondire punto per punto:

1) Alloggio (materia) vedi post correlato
a) arredamento (materia)
b) luce (materia e servizio)
c) gas (materia e servizio)
d) acqua (materia e servizio)
2) Vestiario (materia)
3) Cibo (materia)
4) Istruzione (servizio)
a) materiale didattico (materia)
b) mensa (servizio)
5) Sanità (servizio)
a) ticket
b) medicine (per chi ne ha bisogno)
c) terapie (per chi ne ha bisogno)
6) Mezzo di trasporto per recarsi al lavoro (pubblico o privato)
a) Assicurazione RCA (se privato)
b) Tassa di proprietà (ex tassa di circolazione - se privato)
c) Carburante (se privato)
aa-bb-cc-dd) Abbonamento/i (se pubblico/i)

Nota:
Il mezzo di trasporto privato non è indispensabile perché molti vivono anche senza averlo ma in alcuni casi potrebbe servire per recarsi al lavoro (situato in luoghi poco serviti dai mezzi pubblici e/o turni di lavoro particolari).

Non posso chiudere questo post senza anticipare un sonoro VAFFANCULO a tutti i nostri governanti ed amministratori e non ne espongo le ragioni perché si dovrebbero intuire leggendo soltanto l'articolo 3 della Costituzione italiana e questo elenco (senza i futuri e correlati dettagli che preparerò nel tempo).

P.S.
Ovviamente ognuno è libero di segnalare nei commenti ulteriori "materie" e/o "servizi"...

AGGIORNAMENTO  DEL  POST

Una ennesima e tipica presa per i fondelli dello Stato italico è stata l'istituzione dell'AEEG (Autority per l'Energia Elettrica e Gas - ora anche dei sistema idrico).
Tutte le materie e i servizi di PRIMA NECESSITA', indispensabili alla VITA, nelle mani di autentiche lobbies dovevano sembrare (PURA APPARENZA infatti) controllate dallo Stato attraverso questo ente.
Ho consultato attentamente la Legge che ha istituito l'AEEG e sulla carta tale ente dovrebbe controllare le attività delle società che forniscono i suddetti servizi affinché siano trasparenti ed eque nei confronti degli utenti.
Lo Stato italico ha inoltre (sempre in teoria) istituito il mercato libero per far credere che i cittadini possono scegliere società alternative che offrono gli stessi servizi a condizioni differenti e più vantaggiose (libera concorrenza).
In realtà anche quella del Mercato Libero è un'autentica presa in giro e ve lo dice uno che sta sondando diverse alternative a chi monopolizzava servizi come Luce, Gas e Acqua.


Provate anche voi a telefonare ai call center delle varie società "alternative" ad ENEL , tanto per citare una potente lobby,  per chiedere quali vantaggi offrono ... e vi accorgerete chi ha ancora il monopolio della fornitura di energia elettrica.

Hanno fiscalmente separato Enel (con Enel Servizio Elettrico ed Enel Energia) ma mi gioco i coglioni che a capo di tali due aziende ci sono sempre i soliti bastardi, ladri e truffatori che rubano da sempre i cittadini ... contro i quali neppure la magistratura riesce a farsi sentire.

Un esempio ?





Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione