INUTILE CERCARE DI FERMARE LE IDEE

INUTILE  CERCARE  DI  FERMARE  LE  IDEE
ALL'INTERNO DI MOLTI POST CI SONO DEI COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CHE RIMANDANO AD ALTRI POST O FONTI - SONO RICONOSCIBILI DAL COLORE DEL CARATTERE BLU IN GRASSETTO

giovedì 12 gennaio 2012

La (sola) Democrazia rappresentativa - perché è fallimentare e obsoleta ?

E' obsoleta:


perché esistono dei sistemi di governo più avanzati e democratici in un sempre più crescente numero di Stati suddivisi in territori  (chiamateli come volete: cantoni o regioni o contee, province e comuni) che permettono una maggiore partecipazione popolare (art. 8 Dlgs 267/00).


Questi sistemi di governo comprendono tanto la rappresentanza eletta quanto la democrazia diretta.


La democrazia diretta esiste da tempo, oltre che in Svizzera, anche in 27 degli stati degli USA,  nel Liechtenstein e più recentemente in Baviera ed altri Lander della Germania, ed alcuni importanti strumenti di democrazia diretta anche in Brasile (bilancio partecipativo), in Venezuela e in Bolivia (referendum revocatorio). Altre informazioni le troviamo nella presentazione di Paolo Michelotto


Alcuni esempi di come i cittadini possono partecipare a determinare la politica (art. 3 comma 2 cost.) del paese senza necessariamente far parte di un partito, in quanto non è un obbligo riunirsi in partiti (art. 49 cost.) e neppure essere eletti a qualche carica rappresentativa li vediamo di seguito:
  • 400 anni fa, nel Nord america, nacquero delle forme di partecipazione popolare chiamate Town-meeting, che coinvolgevano molte persone nelle discussioni di carattere politico, e queste forme, modernizzate oggi dai computer, coinvolgono tuttora migliaia di persone. Un esempio lo possiamo vedere in questo filmato, che usa lo stesso metodo dei Town-meeting statunitensi, che si è svolto recentemente a Ferrara. Un recente raduno del genere si tenne dopo l'attentato del settembre 2001, dove circa  5.000 cittadini si radunarono per decidere assieme all'amministrazione le modalità di ricostruzione dell'area colpita dal disastro.
  • Agli inizi del 1990, i cittadini del comune di Chelsea (Massachussetts), che a quel tempo  erano 28.000, hanno discusso e redatto, assieme, il loro Statuto comunale con metodi del genere.
  • Nel 1989 i cittadini di Porto Alegre - Brasile (che contava a quel tempo oltre 1.000.000 di abitanti), con metodi del genere avevano ottenuto il diritto di decidere come spendere il 10% delle entrate comunali (bilancio partecipato o partecipativo) e attualmente sono arrivati a decidere come spendere il 25% di tali entrate.
  • Attualmente (2011) in Islanda (320.000 abitanti) i cittadini stanno riscrivendo la loro Costituzione con l'ausilio di Internet, dopo il crack finanziario nazionale che li ha portati a far prima cadere il governo e a fare arrestare i banchieri responsabili del crack finanziario nazionale.


E' fallimentare:

Perché non si differenzia di molto dai sistemi di governo che hanno sterminato intere popolazioni con diversi sistemi. Non occorre l'uso della violenza per ridurre intere popolazioni alla mercé di lobbisti e/o dittatori.

La sola democrazia rappresentativa è una oligarchia camuffata da democrazia, e in Italia si è dimostrata fra le peggiori d'Europa.


Quando sono pochi a decidere non c'è alcuna differenza fra dittatura, oligarchia, aristocrazia e democrazia rappresentativa.... sono sempre pochi ad avere un potere assoluto su milioni e la natura umana ha SEMPRE insegnato in OGNI LUOGO e in OGNI TEMPO che l'essere umano ha delle debolezze così palesi che quando non è nessuno si comporta in un modo, quando ha dei poteri particolari comincia ad approfittarne col tempo.
Negare questo è la prima causa del male.


Quando sono pochi a decidere la criminalità sa inoltre chi prendere di mira per portare avanti i suoi piani e chi ha potere si troverebbe davanti a due scelte (o la borsa o la vita)...  cosa scegliereste voi, se foste eletti ad una qualsiasi carica di potere ?
La legge elettorale è importantissima in un paese con una rappresentanza che ha la funzione legislativa ed esecutiva ma non è quella la cosa più importante. La cosa più importante è il potere che deve avere un popolo per esercitare un controllo ed un'azione correttiva sui suoi rappresentanti (la democrazia diretta).


Mattarellum o Porcellum non fa molta differenza perché se i cittadini hanno la possibilità di scegliere anche 2 o 3 o 4 candidati ma sempre comunque proposti e quindi scelti, in realtà, dai partiti e di cui la gente non sa nulla del loro passato, del loro presente e delle capacità o competenze che li distinguerebbero da altri milioni di cervelli poco cambia.
La sostanziale differenza fra le due leggi elettorali sta nel fatto (e mi pare assai palese) che della legge Mattarellum non se ne poteva ipotizzare l'incostituzionalità perché comunque 2 o 3 o 4 candidati venivano scelti direttamente dai cittadini (artt. 56 e 58 cost.); l'ipotesi di incostituzionalità dell'attuale legge elettorale Porcellum è invece lapalissiana, perché i cittadini non possono eleggere direttamente alcun candidato (possono scegliere soltanto dei simboli di partito o coalizioni di partiti).

Il fatto che in 6 anni trascorsi tale legge sia ancora in piedi e nessuno abbia portato avanti una procedura perché sia sottoposta alla corte costituzionale (artt. 134 e 136 cost.) la dice tutta ed un popolo veramente civile non starebbe li a farsi ancora prendere per il culo sul fatto che una legge sia voluta da Berlusconi o da altro portavoce di turno facente parte del sistema politico italico... perché tale legge è stata voluta da un'intera castaall'interno della quale il più onesto cittadino/parlamentare non può certamente ostacolarne i suoi obiettivi.
E' triste sapere che dopo 63 anni di repubblica costituzionale non si comprenda ancora come gira il fumo.
Un popolo cosciente, con una legge elettorale simile e con la struttura verticistica che si sono dati i partiti (artt. 49 e 67 cost.) non dovrebbe PIU' votare NESSUNO ... ma non per fare un dispetto all'una o all'altra coalizione ma per far crollare un SISTEMA che fa schifo ! Per delegittimare un sistema rappresentativo illegittimo ! (anticostituzionale).

Un cittadino civile, che vuole davvero una democrazia migliore, non DEVE più essere complice di un sistema che ha all'interno degli organi di Stato più importanti (legislativo ed esecutivo) degli indagati, dei condannati in primo, in secondo ed in terzo grado di giudizio.
Quali leggi possiamo attenderci da simili persone ? Suvvia !


Consiglio di leggere questo post di Giacomo Consalez.

Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento non sarà pubblicato subito ma non appena avrò letto la e-mail che mi notificherà il commento in attesa di moderazione. Grazie della collaborazione